Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Atalanta Pescara 3-0, biancazzurri mai in partita

di Massimo Sanvitale

I ragazzi di Zeman escono sconfitti per tre reti a zero dall’Atleti Azzurri d’Italia, contro un’Atalanta cui basta una passeggiata per sbarazzarsi di un avversario inconsistente.

 

 

La partita inizia con una sorpresa di formazione: Crescenzi ala destra a formare l’attacco con Cerri e Benali. “L’ho visto goleador in settimana, ho bisogno di giocatori così”, dirà Zeman per giustificare la scelta. Il terzino scuola Roma, tuttavia, non riesce a calarsi nel ruolo e palesa senza sua colpa tutti i propri limiti tecnici. I Bergamaschi partono con convinzione, schiacciando un Pescara ancora incapace di mantenere alta la linea difensiva. Le prime occasioni sono a firma Gomez e Petagna, ai minuti 6’ e 9’. Il gol del vantaggio arriva al 13’, quando un pallone scagliato in area dalla destra trova il Papu libero di stoppare, Zampano chiude in ritardo lasciando scoperto il primo palo e il capitano nerazzurro segna senza sforzo. Al 17’ ci prova Toloi esibendosi nel colpo dello scorpione, buona parata di Bizzarri. Il Pescara non riesce a manovrare, la squadra non ha nulla del proprio allenatore. Ogni idea è improvvisata e inoffensiva, il tasso tecnico in campo è tra i più bassi degli ultimi anni. Ci provano Petagna e Cristante, al 29’ e al 30’. Zampano, a seguito di un’azione confusa, riesce a tirare verso la porta di Gollini al 34’, palla alta. Due minuti dopo, Verre prova a servire Cerri a completamento di un contropiede, l’attaccante è recuperato e fermato da Freuler. Il centrocampista pescarese, già della Sampdoria, giocherà un’altra pessima partita, difficile capire perché Zeman continui a schierarlo tra i titolari.

 

Il secondo tempo vede il Pescara iniziare con più aggressività, ma l’Atalanta non si scompone e prosegue nel controllo del match. Grassi va vicino al gol al 49’. I bergamaschi occupano la metà campo biancazzurra ma non riescono a trovare il gol del raddoppio, così i ragazzi di Zeman avrebbero qualche opportunità di contropiede, ma la generale confusione di giornata impedisce qualsiasi idea. Al 69’, dopo un dominio imbarazzante, l’Atalanta chiude i giochi con la prima rete in serie A di Grassi. Zeman – finalmente – sostituisce Verre per Coulibaly, regalando al talentuoso giovane l’esordio in serie A. Con i bergamaschi rilassati, Benali trova un tiro, una deviazione rischia di sorprendere Gollini. Entrano Bahebeck e Kastanos, fuori Memushaj e Crescenzi. Al minuto 84’, Paloschi colpisce la traversa a porta vuota. Allo scadere arriva il meritato 3 a 0 nerazzurro: segna nuovamente Gomez, servito da Kessie, contro una difesa impreparata.

 

Ancora una volta, il Pescara si dimostra inadatto alla categoria. Il fischio finale ha chiuso una partita finta, mai in discussione. Nessuno osa più pretendere risultati, tuttavia ciò che stupisce è la totale assenza di miglioramenti nel gioco. Se nelle prime uscite dopo l’esonero di Oddo si era intravisto qualcosa di Zeman, oggi non c’è più nulla. Lo ripetiamo a costo di annoiare: bisogna iniziare a preparare la prossima stagione, devono giocare i giovani e i calciatori di proprietà. Che si perda pure, ma che dalle sconfitte si possa ricavare qualcosa. 

 

Tabellino:

 

ATALANTA (3-5-2): Gollini, Toloi, Caldara, Masiello, Hateboer, Grassi (85' Migliaccio), Freuler, Cristante (63' Kessie) Spinazzola, Gomez, Petagna (63' Paloschi)

A disposizione: Berisha, Rossi, Zukanovic, D'Alessandro, Pesic, Raimondi, Mounier, Melegoni, Bastoni

All. Gian Piero Gasperini

 

PESCARA (4-3-3): Bizzarri, Zampano, Bovo, Coda, Biraghi, Verre (70' Coulibaly), Muntari, Memushaj (80' Kastanos), Crescenzi (80' Bahebeck), Cerri, Benali

A disposizione: Fiorillo, Campagnaro, Brugman, Muric, Cubas, Fornasier, Milicevic

All. Zdenek Zeman

 

MARCATORI: 13' Gomez, 69' Grassi, 93' Gomez

AMMONITI: Muntari, Masiello, Verre, Hateboer

 

ARBITRO: Sig. Michael Fabbri (Ravenna)

ASSISTENTE1: Sig. Omar Gava (Conegliano)

ASSISTENTE2: Sig. Enrico Caliari (Legnano)

IV UFFICIALE: Sig. Lorenzo Manganelli (Valdarno)

ADDIZIONALE1: Sig. Piero Giacomelli (Trieste)

ADDIZIONALE2: Sig. Marco Piccinini (Forlì)

Ultima modifica il Domenica, 19 Marzo 2017 20:35
Etichettato sotto
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…