Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pescara Lazio, la partita oltre la classifica

Domani, con inizio ore 15:00, il Pescara ospiterà gli eterni rivali della Lazio. La partita arriva a stagione ormai compromessa, tuttavia un risultato positivo potrebbe donare a questi mesi tristi qualcosa da raccontare.

 

 

Spesso, e ciclicamente, si sente tra le strade della città: “Meglio un campionato al vertice in B che una serie A di sofferenza”. Respingiamo l’idea con forza, aggrappando le nostre convinzioni all’esistenza di Pescara-Lazio. La retrocessione è quasi certa, con il “quasi” scritto per il solo rispetto che si deve alla matematica, ma la serie A è formata da un insieme di momenti, alcuni capaci di fare la storia. Domani, in altre parole, la classifica deve essere un dato esterno e secondario, domani si proverà a battere la Lazio, la soddisfazione sarebbe tutt’altro che magra. Quante volte capita di affrontarli in B? Se anche accadesse, avrebbe lo stesso valore? A voi le risposte.

 

Come ogni settimana, da qualche stagione a questa parte, ci troviamo costretti a fornire con sorriso rassegnato i report medici. Gilardino non sarà della partita, l’attaccante – presto non più utile a causa della classifica – è fuori da 20 giorni per quella che si era detta essere una botta al ginocchio, salterà con ogni probabilità anche la trasferta di Torino. Gita piemontese alla quale non parteciperà nemmeno Cesare Bovo, altro acquisto del mercato invernale, mai sceso in campo. L’ex granata ha subito una distrazione alla caviglia nei primi giorni di gennaio, poco dopo il suo arrivo in biancazzurro, sarebbe stato certamente di aiuto. Ancora fuori Campagnaro e Fornasier: ultima partita dell’argentino il 22 dicembre a Palermo, mentre il suo compagno in difesa ha già saltato Inter e Fiorentina. Sembra invece recuperato Brugman, sceso in campo mercoledì, sebbene non abbia giocato alla sua altezza. Lo aspettiamo, è un grande giocatore e un patrimonio della società. Bahebeck sta giocando dopo mesi di assenza e si sta rivelando un attaccante vero. Non è in buona forma, tuttavia è sempre il più pericoloso, si muove bene e possiede un’ottima tecnica. Il Pescara vanta sul cartellino del francese un diritto di riscatto fissato a tre milioni, decisamente pochi per il valore del giocatore. Che la cifra risenta fin dall’inizio delle difficoltà fisiche? Questo attenuerebbe il bollore dei rimpianti e ridurrebbe il peso attribuito alla sfortuna. Oggi, però, potrebbe diventare un affare proficuo.

 

La gara di andata è stata vinta dalla squadra di Inzaghi per 3-0, la partita fu decisa dalla differenza di struttura fisica e dalla giusta intuizione del mister biancoceleste di schierare i suoi con una difesa a tre. Era un Pescara diverso, che ancora credeva nel gioco, la linea di quattro era alta e i due trequartisti avevano il piacere e la voglia di una manovra allegra e frenetica. Le sconfitte hanno spazzato via l’entusiasmo, e con questo il gioco. Oggi i biancazzurri faticano a costruire e la paura di commettere errori paralizza ogni accenno di fantasia. Il modulo è un 3-5-2 – per non dire 5-3-2 – pensato allo scopo di limitare i danni, al momento, però, senza successo alcuno. Tornerà all’Adriatico Ciro Immobile, ci aspettiamo un’accoglienza festosa per lui.

 

Domani sarà la prima per Muntari, che dovrebbe partire titolare. Sarà Bruno a lasciargli il posto: il “colonnello” è solo da ringraziare per la dedizione e l’impegno che fornisce, ma la serie A sembra stargli un po’ larga. Memushaj e Verre saranno le mezzali, Brugman dovrà attendere il suo turno ma immaginiamo scenderà in campo a partita in corso. Chissà se domani, dopo tanto tempo, si potrà gioire di nuovo, per scrivere una grande pagina in una storia piccola.

 

Probabili formazioni:

Pescara (3-5-2): Bizzarri; Crescenzi, Stendardo, Gyomber, Biraghi, Zampano; Memushaj, Muntari, Verre; Caprari, Bahebeck. All. Oddo

 

Indisponibili: Fornasier, Bovo, Campagnaro, Gilardino

 

Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, De Vrij, Wallace, Radu; Parolo, Biglia, Milinkovic-Savic; Felipe Anderson, Immobile, Lulic. All. Inzaghi

 

Indisponibili: Lombardi

Ultima modifica il Sabato, 04 Febbraio 2017 17:56
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…