Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pescara Udinese, Zeman non cambia.

di Massimo Sanvitale

Domani, con inizio ore 15:00, il Pescara ospiterà l’Udinese di mister Del Neri, per una partita che sembra avere poco da raccontare.

 

 

Immaginiamo che le vicende societarie di questi giorni abbiano distolto l’attenzione mediatica dalla squadra, consentendo a Zeman un lavoro lontano dai riflettori.

“Per me non è l’ultima spiaggia”, dichiara il mister, credergli è però onestamente complesso. Le due trasferte con conseguenti e sonore sconfitte hanno avuto l’ingrato compito di spegnere gli ardori di tutti, persino dei più ottimisti e devoti al dogma boemo. Il Pescara ha tentato un campionato di serie A con una squadra impreparata al compito, incapace di creare difficoltà agli avversari. Zeman ha riportato l’entusiasmo delle partite, non più mere esecuzioni dalla durata di qualche minuto, tuttavia l’impresa onirica di una scalata mai vista è fallita prima che cominciasse. Di questo il mister deve prendere al più presto coscienza, per iniziare un lavoro di programmazione in vista della prossima stagione.

 

“Fiorillo è un buon portiere, ma per ora non cambio le mie scelte”, così il mister. Proprio sulla linea di quanto detto prima, ci saremmo aspettati Bizzarri in panchina. L’esperto giocatore ex Chievo non è tra i principali colpevoli della stagione, sebbene qualcosa sia a lui addebitabile, però è certo che il prossimo anno non vestirà biancazzurro, mentre è ragionevole prevedere la permanenza di Fiorillo. Ancora il mister: “A centrocampo ho bisogno di calciatori pesanti, Cubas e Brugman sono bravi tecnicamente ma devono mettere più cattiveria”. Bruno, dunque, sarà ancora una volta titolare. Non condividiamo la scelta: il mediano campano gioca discretamente, secondo le sue possibilità, ma non è sufficiente. Un maggior equilibrio, o il recupero di una manciata di palloni in più, hanno come prezzo salato una disarmante difficoltà di manovra. Il calcio moderno non permette di rinunciare alla qualità in mezzo al campo. Alla mancanza di un regista si potrebbe sopperire con due mezzali dal buon tasso tecnico, ma né Verre, né Memushaj rispondono alla descrizione. Sono due incontristi dinamici, non facitori di gioco. Poi, per riprendere il discorso iniziale, Verre è un giocatore della Sampdoria, mentre Benali – impiegato fuori ruolo come ala destra quando sarebbe una mezzala – è di proprietà biancazzurra. Non ci sarà Coda per squalifica, Potrebbe giocare Bovo dal primo minuto. Perché non Fornasier?

 

“Per me sono importanti la mentalità e la voglia di fare, anche sbagliando ma comunque con voglia di provare, i ragazzi in allenamento mi danno soddisfazione”, prosegue Zeman. La curiosità tattica, da qualche settimana, rimane la collocazione della linea difensiva, per ora mai alta come da regola zemaniana. Se, nelle prime uscite, era la condizione atletica ad impedire un atteggiamento così aggressivo, domani si dovrebbero iniziare a vedere miglioramenti.

 

L’Udinese è una squadra di spessore simile a Chievo e Sampdoria, ma con qualche punto in meno. A quota trenta, vorrà certamente provare a vincere in casa dell’ultima in classifica, per dirsi quasi certa della salvezza. Ci aspettiamo una partita equilibrata dei friulani, con l’obiettivo di impedire i ritmi alti alla squadra di Zeman.

 

Il risultato di domani, ci si rassegni, sarà un dato secondario. Ciò che, invece, vorremmo vedere, è un passo in avanti nella costruzione del gioco, fin qui riconoscibile solo in embrione.

 

Probabili formazioni:

PESCARA (4-3-3): Bizzarri; Zampano, Stendardo, Bovo, Biraghi; Verre, Bruno, Memushaj; Benali, Cerri, Caprari. All. Zeman

 

Squalificati: Coda

 

 

Indisponibili: Gilardino, Campagnaro, Bahebeck, Mitrita

 

UDINESE (4-3-3): Karnezis; Widmer, Danilo, Heurtaux, Samir; Badu, Hallfredsson, Jankto; De Paul, Zapata, Thereau. All. Delneri

 

Squalificati: –

 

Indisponibili: Fofana, Gnoukouri, Faraoni, Lucas Evangelista, Felipe

Ultima modifica il Sabato, 11 Marzo 2017 19:42
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…