Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

L’Aquila. Dalla Francia € 3.250.000,00. per Chiesa di Santa Maria del Suffragio

L'Aquila e provincia

"Vedere il restauro che inizia, dopo le fasi di studi e consolidamento, è un bel messaggio di speranza": queste le parole di Catherine Colonna, Ambasciatrice di Francia in Italia, in visita ieri pomeriggio a L’Aquila.

 

 

L’Aquila, 29 ottobre 2015 –Una visita informale ma molto attesa, nel corso della quale l’Ambasciatrice - per la prima volta in città - è stata accompagnata in centro per un lungo sopralluogo al cantiere di restauro della Chiesa di Santa Maria del Suffragio, diventato un simbolo di condivisione e fattiva solidarietà nelle relazioni tra il governo italiano e il governo francese.

Il cantiere di costruzione della Chiesa si apriva nell’ottobre del 1713, quello del restauro condiviso dai due stati è stato avviato dopo trecento anni, nel febbraio del 2014, portando a compimento un percorso di cooperazione intrapreso dopo il sisma del 2009 con il Protocollo interministeriale sottoscritto nel 2010, e perfezionato con l’atto aggiuntivo siglato dalle parti nell’agosto 2012, che prevede un sostegno finanziario da parte della Francia di € 3.250.000,00.

In questa prima, intensa fase di lavoro si è effettuato il consolidamento strutturale delle murature verticali nonché il riaggancio della facciata alle murature, a cui è seguito il restauro della facciata stessa, quasi completato. Si sta lavorando adesso al consolidamento della cupola, per poi procedere al restauro della preziosa opera architettonica attribuita a Giuseppe Valadier, uno dei momenti più delicati ed interessanti dell’intervento. All’esterno della chiesa è stato inoltre allestito un laboratorio, dalle cui vetrate si potranno presto seguire alcune delle fasi di lavorazione del delicato restauro degli apparati decorativi.

L’Ambasciatrice Colonna, a chiusura del pomeriggio a L’Aquila, ha voluto passeggiare per il centro storico, tra palazzi restaurati e cantieri, concludendo la sua visita nella Basilica di San Bernardino.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…