Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Solaris Motorsport saluta il Campionato Italiano GT 2016

La miglior Aston Martin della stagione viene rallentata da qualifiche difficili, la DS del team Laura Sini sposa in griglia di partenza

 

Scarperia (Fi), Italia - Il campionato Italiano GT, edizione 2016, si è chiuso questa domenica sul circuito del Mugello e ha probabilmente visto in pista la miglior Aston Martin della stagione.

 

La Vantage GT3 della Solaris Motorsport si è subito trovata molto a suo agio sul veloce tracciato toscano, segno che gli uomini della squadra pescarese hanno saputo sfruttare al meglio i dati raccolti nel round di luglio. Sulla griglia di Gara 2, la DS Laura Sini ha nuovamente "celebrato" il suo recentissimo matrimonio con la sua dolce metà Orges, scendendo in pista con tanto di abito bianco.

Dopo aver fatto segnare il miglior tempo nelle prove libere con pista asciutta, l’Aston Martin di casa Solaris non è riuscita però a sfruttare il suo alto potenziale nelle qualifiche del sabato mattina dove, in una pista che si andava via via asciugando dalla pioggia caduta copiosa durante la nottata, Max Mugelli e Francesco Sini non sono riusciti ad andare oltre l'ottava e la sesta fila con una vettura in crisi di aderenza.

Le due gare hanno riportato alla normalità la prestazione della Vantage GT3 italiana, issatasi nuovamente in cima classifica, almeno quella prestazionale. La coupè inglese ha mostrato in entrambe le corse un ritmo di gara velocissimo, al pari dei migliori del lotto, ma, dovendo partire in entrambe le occasioni dalle retrovie, non ha potuto concretizzare l'altissimo potenziale messo in mostra. In Gara 1, dopo una bella rimonta di Sini e Mugelli a suon di sorpassi, è giunto un ottavo posto per la formazione pescarese. Un piazzamento che, senza l’ingresso della safety car che ha di fatto congelato la gara a pochi giri dal termine, sarebbe potuta essere anche migliore.

L'ultima corsa dell'anno ha visto una griglia di partenza decisamente particolare. Laura Sini, DS della Solaris Motorsport, ha voluto festeggiare il suo recente matrimonio entrando in pista in abito bianco e mano nella mano con suo marito Orges, consegnando e consacrando al mondo delle corse questa nuova unione. Altissimo è stato l'interesse di appassionati, curiosi, tifosi e addetti ai lavori attorno alla Aston Martin #007. La neo sposa ha poi presenziato la corsa come di consueto dal muretto box, questa volta però con l'abito bianco a far il paio con le cuffie d'ordinanza. La gara ha visto ancora una volta la Vantage GT3 rimontare posizioni su posizioni, ma la cavalcata della coupè inglese si è improvvisamente arrestata al giro 10, quando un contatto tra Sini e la Lamborghini di Frassinetti ha posto fine alla gara di entrambi.

"Davvero non so che pensare. Da una parte sono deluso perchè abbiamo raccolto molto poco, un ottavo posto e un ritiro di certo non mi riempiono di gioia. Dall'altra però eravamo tra i più veloci in pista e con delle qualifiche migliori avremmo potuto dire la nostra nella lotta per la vittoria." ha commentato Francesco Sini. "Mi dispiace per il contatto di Gara 2, non era mia intenzione rovinare la gara mia e quella di Alex, però sono cose che possono capitare quando si lotta per una posizione. Noi eravamo nettamente più veloci, la Lamborghini è stata brava a chiudere tutti gli spazi e quando ho visto un buco ci ho provato, ma non è andata come speravo. E' stato davvero un peccato.” Ringhio è però fiducioso per il futuro: “Ora abbiamo la certezza di avere tra le mani una gran macchina con cui potremo toglierci gran belle soddisfazioni: questa Aston Martin va davvero forte."

"Il Mugello evidentemente non ci porta bene. Nè a luglio nè questa volta siamo riusciti a concludere gara 2, ma oggi la macchina andava davvero bene. Mi sarebbe piaciuto conquistare un bel risultato nella mia gara di casa, ma le qualifiche hanno vanificato ogni speranza. Avevamo una vettura velocissima sull'asciutto, mentre invece abbiamo sofferto sull'umido e con le basse temperature durante le qualifiche di sabato mattina" sono state le parole di Max Mugelli. "Voglio ringraziare tutti i miei sponsor, i miei supporter e la squadra per questo anno bellissimo e intenso, con cui abbiamo portato a casa due secondi e un terzo posto in un campionato cosi competitivo. Ci è mancata la vittoria, ma esserci arrivati vicini così tante volte è comunque sintomo del buon lavoro svolto!"

"I risultati del weekend sono deludenti e non in linea con le aspettative, ma sono in ogni caso molto contento di ciò che ho visto in pista. Rispetto alla tappa di luglio sempre qui al Mugello, la nostra Vantage sembrava una vettura completamente diversa, abbiamo fatto bene i compiti a casa e ora siamo davvero veloci. Il rammarico più grande di tutto il weekend sono state le qualifiche, su asfalto umido non abbiamo trovato la prestazione e ci siamo giocati buona parte di un fine settimana che ci avrebbe potuto vedere grandi protagonisti, come poi hanno dimostrato Max e Francesco in gara." ha commentato Roberto Sini, Team Principal della Solaris Motorsport. "Voglio ringraziare tutte le persone che si sono impegnate con noi in questo primo, importante e stimolante anno targato Aston Martin: dai nostri sponsor, ai nostri supporter, ai nostri tecnici, ai nostri piloti. Tutti insieme abbiamo scritto questo primo incredibile capitolo di una nuova avventura." Sini ha poi voluto aggiungere: "L'ultima gara del Campionato Italiano GT ci ha regalato due gare stupende e un parco auto e piloti davvero straordinario, con un livello altissimo. Un'esperienza probabilmente da ripetere, se il prossimo anno ci saranno le giuste condizioni e verranno smussate dalla Federazione quelle criticità venute a galla in questa stagione."

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…