Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pallanuoto, appuntamenti del Pescara

Sabato pomeriggio a tutta pallanuoto: a Pescara (Pala-Pallanuoto a Le Naiadi) dalle 15 in poi, prima la femminile e poi la maschile.



Mancano 6 turni alla conclusione della regular season in A1 donne, campionato in cui il Pescara ha riacceso le speranze di salvezza dopo aver espugnato la vasca di Cosenza. Biancazzurre sempre ultime a quota 4, ma il Rapallo (ospite di turno) ha 8 punti e quindi a pieno titolo quello di sabato lo si può ritenere uno scontro direttissimo.
Ex dell'incontro, il portiere Maria Maiorino, oggi in riva all'Adriatico.
Inizio ore 15, arbitri Bensaia e Petronilli.

Coach Maurizio Gobbi: "Alle mie ragazze chiedo solo di giocare con impegno e tranquillità, non voglio che scendano in acqua con chissà quali macigni sulla testa. Il Rapallo? Avversario forte, anche se la classifica sembrerebbe dire il contrario. Giochiamo bene, i conti li faremo a fine partita".

Inizio ore 17.30 quindi per la B maschile di Checco Mammarella, che disputa la nona giornata di andata e può guardare tutti dall'altro tranne la capolista Cesport: 22 punti per il team napoletano, 19 per quello pescarese.
A Pescara arriva una formazione di metà classifica come la campana San Mauro, per uno di quei turni da considerare da sfruttare a tutti i costi senza abbassare la concentrazione.
Il calendario propone ben quattro gare interne consecutive: San Mauro, Rari Nantes Napoli (prima di ritorno), derby con il Club Aquatico e infine Tyrsenia.

L'allenatore Mammarella: "Quando si affrontano squadre napoletane, bisogna fare molta attenzione. Se vogliamo puntare al vertice, le dobbiamo vincere tutte, quindi non sono ammessi cali di tensione". 

Unico assente, Pierpaolo Provenzano.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…