Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Paolo Ruffini, “L’abbraccio gesto di accoglienza, perdono e misericordia”

21 marzo prossimo a Pescara con Un grande abbraccio di Ruffini e 6 disabili, si festeggiano i down al Massimo

 

 

"Uno spettacolo comico, avvolgente e travolgente, dove ci diverte moltissimo ma dove si pensa tanto. L’abbraccio è il gesto dell’accoglienza, del perdono e della misericordia, chi ha l’opportunità di lavorare, vivere o condividere emozioni con i ragazzi down sa quanto ci tengano all’abbraccio, alla fisicità, al contatto. E visto che il teatro può essere anche terapia, mi verrò a curare e a migliorare volentieri a Pescara. Sarà veramente una grande occasione di bellezza da condividere”.

 

Sono le parole, affidate ad un video, con cui Paolo Ruffini, comico, attore e conduttore, ha presentato oggi, nella sala Giunta di Palazzo di Città, “Un grande abbraccio”, lo spettacolo che rappresenterà a Pescara, insieme a sei attori disabili della compagnia teatrale  livornese Mayor Von Frinzius, il 21 marzo prossimo, in occasione della Giornata Mondiale della Sindrome di Down. L’evento, che si terrà al teatro Massimo, alle ore 21, con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti,  rientra nell’ambito del programma di “Solidarietà fa Sport”, il progetto ideato dall’Assessorato alle Politiche sociali per sensibilizzare la cittadinanza, e in particolar modo i giovani, sui temi della disabilità.

 

Aderiscono al progetto "Solidarietà fa sport” le associazioni Polisportiva Amicacci Giulianova, Addesi Cycling, E.N.S., Cosma, A.I.S.M., Diversuguali, A.R.D.A, Asd Polisportiva La fenice, Uilmd, Sottosopra, Anmic, Udi, Anfass, Movimentazioni, Spazio Donna, Percorsi, Cooperativa Aurora Valori & Sapori, Accademia Biancazzurra.

 

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…