Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Atri, apre una casa per le famiglie in condizioni disagio, anche economico

Un luogo dove accogliere e ascoltare nuclei che si trovano in condizioni di disagio e criticità a causa di problemi legati a separazioni, divorzi o difficoltà di natura sociale ed economica.

 

E’ il Centro integrato servizi per la famiglia “Domenico Ricciconti” inaugurato oggi nel cuore di Atri, situato al secondo piano di Palazzo Ricciconti in via Baiocchi, già sede dell’omonimo orfanotrofio femminile di cui cade, quest’anno, il 70° anniversario della fondazione.

 

Il Centro integrato servizi per la famiglia è un nuovo tassello della Asp 2 della provincia di Teramo, dice il presidente Roberto Prosperi, realizzata grazie all'intervento finanziario della Fondazione Tercas.

“E' un laboratorio di sperimentazione di un nuovo modello di welfare, in cui pubblico, privato sociale e comunità locale, non solo operano in rete, ma risultano integrati, in piena attuazione del principio di sussidiarietà”.

 

Il progetto prevede, inoltre, l’attivazione in Atri del terzo punto di ascolto per persone in condizione di dipendenza gestito dall’associazione “Il Sentiero”, dopo quelli già in funzione di Silvi e di Pineto.

“Il finanziamento di oltre 500mila Euro accordato nel 2010 dalla Fondazione Tercas all’allora “Fondazione Ricciconti” per un Progetto di Ristrutturazione e di Recupero funzionale di un importante edificio del centro storico della città degli Acquaviva” sottolinea il presidente della Fondazione Tercas Enrica Salvatore. Accordo raggiunto tra il Centro per la Famiglia e l’Associazione Il Sentiero impegnata a realizzare un Progetto, anch’esso finanziato dalla Fondazione Tercas, per realizzare un Centro di Ascolto del Disagio e dell'emarginazione sociale in tutte le sue manifestazioni. L’Associazione Il Sentiero, grazie all’accordo avrà a disposizione, per le sue  attività, oltre che gli spazi ed i servizi del Centro Integrato di Servizi per la Famiglia anche quelli di  un appartamento sito in via Pomerio, nel centro storico di Atri al fine di garantire incontri riservati o protetti: un luogo in cui poter  accogliere, ascoltare e indirizzare nelle strutture professionali idonee, tutti coloro che ne facessero  richiesta.

Il Centro integrato servizi per la famiglia si aggiunge ai servizi che la Asp n. 2 della provincia di Teramo già offre ad una vasta platea di utenti nell’ambito del proprio ambito d’azione: la casa di riposo Santa Rita di Atri, la prima fattoria sociale d’Abruzzo Rurabilandia, le borse di studio per orfane meno abbienti, la scuola dell’infanzia di Mutignano, l’istituto per minori Castorani e l’asilo De Amicis di Giulianova. Attività che si sostengono esclusivamente con i proventi dei servizi offerti, tenuto conto che la Asp non beneficia di trasferimenti, né gode di contributi di natura pubblica e che sia i componenti del consiglio d’amministrazione che la presidenza sono incarichi ricoperti a titolo gratuito.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…