Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Notizie Abruzzo

0
L’amministrazione comunale lancia il nuovo progetto per insegnare musica sul territorio Parte un nuovo progetto
0
 Da tempo i militari della Stazione di Ortona, a seguito di numerose segnalazioni di privati cittadini e di alcuni
0
 Centro chiuso, domenica prossima, 20 ottobre, lungo tutto il percorso della Maratona Dannunziana, appuntamento ormai
0
Una campagna dal titolo "Salva il tuo amico"   GIULIANOVA – Domenica 20 ottobre nella piazza Del Mare si
0
Pd: abbiamo lasciato in eredità 500mila euro ma nessuna telecamera è stata installata finora    Pescara 18
0
Federazione tra Idea_Cambiamo e gruppo civico Santangelo: primo atto provinciali de L'Aquila Nel corso di un
Abruzzo. Maggioranza ed centro destra, approvano finanziamenti "a pioggia" con sistema campanile.

M5stelle alla stampa "È un sacrificio, ma vale la pena partecipare alle sedute notturne del Consiglio, le cose più incredibili avvengono mentre tutti dormono!"

 

“In piena notte il Consiglio Regionale è stato invaso da tanti mormorii di 'contrattazione'. I consiglieri regionali, tra maggioranza e opposizione di centro destra, infatti, hanno infestato la norma del consigliere D’Ignazio, che aveva ad oggetto un aiuto a ragazzi ospitati in Case Famiglia, con decine di emendamenti intrusi e in violazione del Regolamento, per destinare fondi a pioggia su piccoli interventi sul territorio abruzzese.” Così si legge in una pungente nota a firma M5stelle. “Una vera e propria spartizione della “torta” - commentano i consiglieri Sara Marcozzi e Domenico Pettinari - una torta che ovviamente sazia i soliti noti, lasciando tutto il resto degli abruzzesi a stomaco vuoto”. “La strada vicino casa di quel consigliere, o la piazza del paesino di quell’altro; la scuola della città dell’assessore e così via, a pioggia e senza la benché minima programmazione.”sarebbero stati questi i criteri. “Uno spettacolo svilente che racconta una politica che in Abruzzo, come in Italia, non vogliamo più vedere” continuano i 5 stelle. “Non si pensa alle priorità o alle necessità reali, ma solo al campanile”. "Un sistema che, ormai, per alcuni politici è prassi consolidata - proseguono - e per continuare a perpetrarlo si procede anche in violazione dei principi morali, del regolamenti, delle norme che regolano l’aula e del diritto. Si sa, le norme si applicano per i nemici e si interpretano (male) per gli amici. Evidentemente, i partiti non conoscono un altro modo di servire i cittadini se non quello del do ut des. Il M5S ha lottato compatto contro questa ingiustizia” concludono “abbiamo lottato fino a notte fonda per la corretta applicazione delle norme, per non permettere ai consiglieri di maggioranza e alla "opposizione" di centrodestra di deturpare una legge e trasformarla in una torta appunto, da mangiare senza ritegno"

Ultima modifica il Sabato, 19 Dicembre 2015 11:56
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…