Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Notizie Abruzzo

0
Argentini della Nursind, “carenza di personale infermieristico e sia di una incapacità a gestire” Accade in
0
Sinistra Italiana su Megalò 2: “Abbiamo partecipato con convinzione al sit-in di protesta, ora occorre individuare gli
0
L’assessore Di Carlo: “Ci prepariamo al decollo di una misura attesa da oltre otto anni. Pronto anche uno sportello
0
non funziona più centrale termica, “impossibile lavorare". La Direzione Regionale dei Beni Culturali e del Turismo
0
 Il 16 e 17 dicembre i vicoli del centro storico si coloreranno di spettacoli, gastronomia e musica. Ecco il
0
Presentato oggi il report delle attività svolte durante la prima edizione degli Stati Generali della Mobilità Urbana a
Abruzzo. Ministero: DEA II livello a Pescara, “ha più specialità”.

Bocciata dal ministero delibera 271. DEA: Dipartimento d'emergenza e accettazione di secondo livello, assicura funzioni legate all'emergenza di qualificazioni più alte, come cardiochirurgia, neurochirurgia.

 

Integrazione dei servizi sanitari multidisciplinari, attività omogenee con funzioni complementari, questo è l'obiettivo della DEA, funzioni stabilite da programmazione regionale.

“La Regione non fa passi indietro: il super ospedale non sarà né di Pescara né di Chieti ma di entrambi,  queste le roboanti dichiarazioni  dell'assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, che aveva confermato solo 24 ore fa, che il Dea di secondo livello doveva essere condiviso tra l'ospedale Spirito Santo e il Policlinico Santissima Annunziata. Appena 24 ore dopo, però, il Ministero della Salute, d’accordo con quello dell’Economia,  stroncandolo di netto. I ministeri, infatti, hanno bocciato  la delibera 271 del 2017 che sosteneva l'ipotesi 'l'integrazione funzionale tra Chieti e Pescara per il Dea di secondo livello'. Insomma Paolucci si sbaglia e mente sapendo di mentire ed è evidente che non c'è nessun raccordo con i ministeri competenti.” Così spiega la Sinistra italiana “I Ministeri chiedono che il Dea di secondo livello vada individuato e organizzato presso l'ospedale che ha il numero maggiore di specialità, cioè Pescara che avrebbe bisogno solo di cardiochirurgia che non potrebbe restare a Chieti.”

Ma a Chieti il polo cuore è stato creato da poco con investimenti economici importanti." SI afferma: "La gestione di questa vicenda da parte della Regione Abruzzo e dell'assessore Paolucci è dilettantistica dimostrando due cose: la prima che da mesi si compiono azioni (tagli,ridemensionamenti, spostamenti di reparti) senza reali criteri e senza nessun tipo di programmazione e di coraggio, secondo, che spesso vengono raccontate favolette per far passare delle scelte politiche che coprono delle bugie.”

“Sia noi che i sindacati da mesi chiediamo alla Regione uno stop al project financing segnalando come si stia brancolando nel buio senza una reale programmazione e ipotecando le poche risorse disponibili ad  un futuro incerto per i cittadini abruzzesi.” I servizi devono funzionare per tutti e la distribuzione non può essere di "campanile" ma avere criteri rigidi perchè serve coraggio e un progetto per il futuro.  Cosi il sistema collassa e si creano cittadini di serie A e cittadini di serie B: insomma ad oggi vediamo avventurismo e bugie è non lo possiamo tollerare.”

Da Chieti, “ è necessario respingere le derive campaniliste”

“Si potrebbe proporre, in accoglimento alle richieste ministeriali,  che tutto il percorso di emergenza cardiovascolare sia a Chieti, mentre l'emodinamica di Pescara sia per gli interventi programmati, con le altre sue reti d'urgenza e un' unica centrale dell'emergenza a dirigerne opportunamente i percorsi . Il richiamo del Ministero al Programma Operativo ci dà ragione in tal senso ed è bene precisare che la tempistica del p.o. prevedeva dicembre 2017 quale termine per presentare le reti. Quindi siamo perfettamente nei tempi previsti.” Chiara Zappalorto Capogruppo Pd e Luigi Febo Capogruppo ChietixChieti intervengono in consiglio comunale a Chieti.

 "Alla luce del pronunciamento del ministero sul Dea di secondo livello, chiediamo alla Città uno scatto d'orgoglio, di essere uniti a sostegno della delibera già adottata dalla Giunta regionale su un ospedale che dia a Chieti e Pescara ruoli distinti chiari e integrati funzionalmente"

  "Da mesi la nostra struttura cittadina si prepara a questo percorso: dall'apertura della palazzina M che accoglie una delle cardiochirurgie con strumentazioni all'avanguardia , allo spostamento all'ex Santissima Annunziata di ambulatori  che gradualmente decongestioneranno il presidio di Colle dell'Ara, rendendolo più fruibile e soprattutto proiettandolo su altri tipi di funzioni. I gruppi consiliari del Partito Democratico e di ChietixChieti presenteranno un ordine del giorno in Consiglio comunale in cui chiederà alla Giunta regionale di proseguire nel lavoro svolto finora e chiederà, ufficialmente, a tutte le forze politiche di sostenerlo insieme, dando reale dimostrazione di uno spirito di squadra per la Città e per le eccellenze che in essa si trovano: sanitarie e universitarie."

Letto 394 volte
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…