Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Notizie Abruzzo

0
di Goffredo Palmerini Scompare a 92 anni a L’Aquila il medico, il poeta, il pittore, l’alpinista, l’umanista  
0
i prodotti sono risultati di "ottima fattura" dopo le analisi   Al mercato settimanale che si svolge il lunedì
0
alla stessa ora si uniranno tutte le piazze d'Italia che aderiscono in una sola fiaccolata.   Sabato 25 gennaio
0
Sala Polifunzionale del Centro Socio Culturale di via Dei Pioppi Dopo anni di attesa rilasciata l’agibilità per lo
0
Nelle udienze di separazione spesso si arriva persino a violare la legge pur di farla pagare all’ex coniuge.  
0
cittadini cinesi traditi dall'impianto di condizionamento, sempre acceso, che diffondeva la fragranza tipica della
Abruzzo/Parco Majella. Mazzocca incompatibile con nomina in CDA.

“Il consigliere regionale Mario Mazzocca non può essere membro del consiglio direttivo dell’Ente Parco Nazionale della Majella.” A sostenerlo sono i Deputati ed i Consiglieri Regionali del M5S abruzzese, che hanno portato la questione sulla scrivania del ministro del territorio e della tutela dell’ambiente attraverso un’interpellanza parlamentare a firma dei Deputati Vacca, Colletti e Del Grosso.

“Quando è stato nominato Mario Mazzocca come componente designato dalla comunità” spiegano i 5 stelle “Mazzocca non era più sindaco di Caramanico Terme, in quanto era già stato eletto a maggio 2014 il nuovo sindaco Simone Angelucci”
Un passaggio cruciale secondo i 5 stelle che renderebbe la nomina incompatibile secondo l’articolo 9 comma 5 della legge N. 394 del 91 che recita testualmente: “qualora siano designati membri della comunità del parco sindaci di un comune (...) la cessazione dalla predetta carica a qualsiasi titolo comporta la dec adenza immediata dall'incarico di membro del consiglio direttivo e il conseguente rinnovo, entro quarantacinque giorni dalla cessazione, della designazione”. “Sarebbe opportuno” incalza Sara Marcozzi dal consiglio regionale dell’Abruzzo “che il consigliere Mazzocca facesse un passo indietro, anche alla luce delle indagini della Procura di Sulmona sul Piano Regolatore Regionale che ha visto coinvolti proprio i vertici dell’Ente Parco. In Regione c’è tanto lavoro da fare” continua Marcozzi “e dai pochi risultati raggiunti sulla tutela del territorio e dell'ambiente, riteniamo che Mazzocca debba dedicare più tempo all’incarico per cui è stato eletto dai cittadini”.

Ultima modifica il Mercoledì, 23 Marzo 2016 17:39
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…