Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Notizie Abruzzo

0
Marco Papa, il cantante Piero Mazzocchetti, il compositore cinematografico Davide Cavuti e tanti altri in campo per il
0
 Domenica farà tappa a Pescara la Goletta Oloferne, Museo Navigante fra le realtà costiere italiane. Il Museo del
0
Prevista ultimazione a giugno della palazzina di via Bellini. Già al lavoro per il bando relativo ai 18
0
Questa mattina, durante la "Cabina di Regia" riunitasi a Pieve Torina (Macerata), è stato approvato il piano relativo
0
Mazzocca: "vogliamo dare il nostro contributo". Nel 2014 accordo per Aciam che trattava massimo 40mila t/a di rifiuti
0
Pescara oggi per due sopralluoghi: a San Donato, 775mila euro con il progetto recupero delle periferie (18mln di euro
Abruzzo/referendum. Mazzocca sui voucher, “mi impegnerò per abrogarli”

Referendum su articolo 29 della Legge Biagi e voucher: Il sottosegretario chiede la calendarizzazione dei referendum già il 23 aprile, come tra l’altro previsto dalla legge.

 

 

Mazzocca rileva le “condizioni contrattuali delle moltitudini precarie del nostro Paese”. E afferma “I grandi gruppi monopolistici, mediante pressioni economiche e politiche asfissianti” cercano “massimo dei profitti a scapito del mondo del lavoro. “ Il voucher è l'esempio lampante, per Mazzocca “rappresenta il più eclatante strumento di intensificazione dello sfruttamento della forza-lavoro.”

 

I buoni negano, secondo l'ex Sel Si “una serie di diritti sociali, quali maternità, assegni familiari, disoccupazione, che abbiamo conquistato in decenni di lotte straordinarie. La loro rapida applicazione in quasi tutti i settori produttivi denudano la mistificazione a cui settori di Confindustria, Governo e INPS volevano abituarci.”

 

Non sono una risposta al lavoro nero e precario e “Per queste ragioni inoppugnabili mi impegnerò insieme alla nascente organizzazione politica a cui ho aderito, Democratici e Progressisti, per abrogare questa nuova forma di sfruttamento mediante la lotta referendaria.”

 

Altra questione, in oggetto nel referendum risulta l’abrogazione di parte dell’articolo 29 della Legge Biagi, che prevede la responsabilità solidale solo a carico del committente nell’ambito degli appalti di opere o servizi. “Questa scelta ha causato quella paradossale situazione che molti lavoratori vivono ogni giorno sulla loro pelle nel momento in cui richiedono il ristoro per un danno subito: citare in giudizio sia l’appaltatore che i committenti e sub-committenti, e, nel momento in cui vedono riconosciuto dal giudice il dolo, vedersi costretti a dover chiedere prima il risarcimento ai sub-committenti (spesso società fittizie o con posizioni economiche assai torbide) e, solo dopo averlo ricevuto, agli appaltatori. L’abrogazione dunque sarà utile per legalizzare la piena responsabilità solidale tra l’appaltatore e l’appaltante.”

 

 

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…