Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Notizie Abruzzo

0
Il presidente onorario dell’Accademia della Crusca è stato relatore di un incontro di formazione rivolto ai docenti
0
Riserva dannunziana di Pescara: bici e carrozzine elettriche per i diversamente abili messe a disposizione
0
E' stata ferma per oltre un anno, inutilizzata e ancora con i sigilli di fabbrica, una della 4 ambulanze donate dai
0
Al via il calendario degli eventi natalizi. Si parte domenica 8 dicembre con Il Magico Mondo di Natale e le Christma
0
Lunedì 9 Dicembre alle ore 16.00 nella sala del consiglio comunale di Pescara, verrà consegnata alle 30 attività scelte
0
 Saperi architettura e guerra tra ‘400 e ’500 dalla ‘città ideale’ alle invenzioni del genio - dal 7 dicembre 2019 al 6
Abruzzo/sanità. Servizi prima erogati da Villa Pini a Villa Serena e Pierangeli. M5s “svilisce periferie”

“Un disegno di accentramento che svilisce le periferie quello del Presidente D’Alfonso che, con il decreto 4 del 2016, trasferisce i servizi prima erogati da Villa Pini a Villa Serena e Pierangeli. Un accentramento illegittimo” In una nota così Sara Marcozzi.

“Si stanno trasferendo servizi dalla Asl di Chieti a quella di Pescara e questo non è consentito, come dimostra la sentenza n. 201204940 del 31/05/2012 del TAR del Lazio, che ha accolto la richiesta del Comune di Velletri di annullare il Decreto n 62, con il quale la Regione Lazio aveva messo in atto la parziale revisione della rete ospedaliera. Sulle stesse basi, anche in Abruzzo il TAR dovrebbe procedere all’annullamento del decreto regionale del 2016", continua Sara Marcozzi, esortando i lavoratori della struttura a presentare un ricorso al Tribunale Amministrativo poiché i motivi sono più che fondati. “Le opposizioni di centro destra avrebbero annunciato un esposto alla procura, ci auguriamo che almeno questa volta non rimangano solo annunci alla stampa e che finalmente non sia solo il M5S a lottare per i cittadini basando le proprie battaglie su principi di giustizia ed equità e non solo su questioni di campanile”. Anche i Consiglieri comunali di Chieti, Ottavio Argenio e Manuela D'Arcangelo, durante la seduta del Consiglio straordinario odierno, hanno esortato il Comune, attraverso Sindaco e Giunta, a ricorrere avverso il Decreto di trasferimento emanato dalla Regione evidenziandone i profili di illegittimità.

Ultima modifica il Mercoledì, 20 Gennaio 2016 17:06
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…