Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Notizie Abruzzo

0
Florindi, "se fallisce esperimento sinistra colpa mia che ho scelto persone nella lista e esecutivo". Domani sera è
0
 E’ stata nominata, con Decreto del presidente della Provincia, la nuova Consigliera di Parità Provinciale. Si
0
Centri del Riuso. Il Sottosegretario Mazzocca presenta la nuova rete abruzzese Il Sottosegretario Regionale Mario
0
Il sindaco Marco Alessandrini, con il vicesindaco Antonio Blasioli e il questore Francesco Misiti, del pubblico encomio
0
 Il sindaco di Città Sant'Angelo e gentile consorte ricevuti con Monsignor Valentinetti dal Santo Padre.  
0
LEU Abruzzo, "noi al lavoro per l’alternativa” "La crisi amministrativa del comune di Avezzano non può essere
Abruzzo/sismi. Gigantografie in tutte le principali città contro D'Alfonso

Blocco studentesco va giù pesante: "I nuovi mostri"

 

Abruzzo, 15 Gennaio - "Recita" così la didascalia sotto le gigantografie ritraenti il Presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso affisse nella notte dai militanti del Blocco Studentesco volti a denunciare "l'assurda gestione delle strutture scolastiche dopo gli ultimi eventi sismici che hanno colpito la nostra regione".

"Più di 300 scuole necessitano interventi strutturali seri - afferma in una nota Alessio Capone, responsabile Regionale del Blocco Studentesco - stando ai dati, dopo il terremoto del 2016 la condizione della maggior parte degli edifici scolastici Abruzzesi è davvero critica. L'indice di vulnerabilità di tali strutture è incredibilmente basso, nonostante ciò il Presidente Luciano D'Alfonso insieme alla sua giunta del Pd, ha ritenuto che valesse la pena rischiare l'incolumità e la salute degli studenti e delle persone che lavorano all'interno di quegli edifici lasciandole aperte pur di non sfigurare d'innanzi all'opinione pubblica. Nel frattempo, mentre ancora sono sconosciute le reali condizioni delle scuole D'Alfonso si è mosso per elemosinare 30 milioni dallo Stato, cifra irrisoria se si pensa alla quantità di scuole da ispezionare e al numero incredibile di danni causati dal terremoto."

"Non possiamo tollerare -conclude la nota del movimento - che le scellerate scelte della politica mettano a repentaglio la vita di migliaia di ragazzi e non solo, il Blocco Studentesco sarà sempre in prima linea per evitare che ancora una volta venga sacrificata la salute e la sicurezza degli studenti per squallidi calcoli politici e per garantire loro il diritto di andare a scuola senza dover rischiare la vita."

Ultima modifica il Lunedì, 15 Gennaio 2018 13:28
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…