Stampa questa pagina
Grande Pescara e L'Aquila Capoluogo: legge definitivamente approvata

Verso la fusione delle tre città, Montesilvano, Spoltore e Pescara: ora il consiglio regionale deve costituire lo Statuto della Nuova città. 

Di Stefano: "Ribellatevi"

Un iter iniziato con la vittoria del referendum 2014, nel silenzio della politica, troppo presa a vincere le elezioni, sottovalutandone la fattibilità, concluso poi con mille polemiche.

Oggi approvata la legge sull'istituzione del nuovo soggetto, la Nuova città che dovrà avrà un nome, ci si augura credibile, e L'Aquila capoluogo. cambieranno tante cose: le tasse entreranno nella cassa unica della nuova città, con il rischio ad occhi chiusi di nuova gestione politica che dovrà spenderli equamente per i tre comuni destinati a diventare quartieri. 

In attesa del nuovo Statuto.

Oggi è, sicuramente, una giornata storica per l’Abruzzo. Il progetto di Legge istitutivo della Città di Nuova Pescara è stato definitivamente approvato in Consiglio regionale d’Abruzzo. A decorrere dal 2022, Le Città di Pescara, Montesilvano e Spoltore si fonderanno in un’unica entità amministrativa.

Lo fanno sapere il Presidente della I^ Commissione Maurizio Di Nicola e il consigliere regionale Alberto Balducci.

"Un percorso affrontato con lo scrupolo e la premura che merita la prima fusione di grandi comuni che accade nell’intera Italia. Una visione che si realizza dopo il risultato referendario di cittadini autoconvocatisi per sconfinare le attuali geografie territoriali." Si legge in na nota. "L’assemblea costitutiva sarà chiamata a disegnare uno Statuto della nuova città che valorizzi le identità delle comunità costituenti e migliori l’efficienza e l’efficacia della macchina amministrativa comunale al servizio di cittadini ed imprese."

Conclude "In ultimo, confidiamo che i tanti piccoli comuni dell’entroterra d’Abruzzo, che meritano l’opportunità di resistere all’emorragia demografica in atto, possano emulare questa grande sfida lanciata dalla Nuova Pescara verso modelli di organizzazione comunale innovativi per affrontare al meglio tutte le difficoltà di questa difficile epoca storica."

M5s: "vince la democrazia".

“E’ un grande giorno. Finalmente approvata la legge sulla fusione dei tre comuni Pescara, Montesilvano e Spoltore che da seguito al referendum in cui i cittadini delle tre città hanno espresso la volontà di appartenere ad un unico grande centro urbano. Un risultato di cui rivendico con orgoglio gran parte del merito. La politica ha dato seguito ad una richiesta popolare e quindi è una grande vittoria per la democrazia” Questo il commento del consigliere Riccardo Mercante che oggi è intervenuto in aula durante la discussione per l’approvazione della legge. “In questi 4 anni” continua “ dal giorno di presentazione del primo testo di legge a firma del sottoscritto (4 Ottobre 2014 ) Certo, si sono dovuti aspettare 4 anni per permettere alla maggioranza di fare ciò che il M5S aveva fatto già nell’ottobre 2014, la maggioranza D’alfonsiana porta dietro la responsabilità di aver bruciato 4 anni, ma alla fine vista la portata del provvedimento possiamo dire “ meglio tardi che mai!”. “I vantaggi e i benefici della Nuova Pescara sono ormai chiari a tutti” incalza Mercante “tranne a qualche guerriero distratto che probabilmente per tutelare la propria carriera politica fa finta di non sapere che la guerra è finita il 25 maggio 2014 quando i cittadini liberi hanno scelto tramite referendum. Nuova Pescara vuol dire guardare ai prossimi cent’anni. Vuol dire avere un polo metropolitano capace di competere nel medio adriatico con grandi città come Bari ed Ancona. Vuol dire rilanciare un’ intera regione, la fascia costiera, ma anche l’entroterra abruzzese. Vuol dire tagli agli sprechi, ai doppioni, agli apparati inutili e ai costi della politica. Tutto questo si traduce con un’attenta gestione della nuova città in una riduzione di tributi e riduzione di tasse a beneficio di tutti i cittadini dei tre comuni. Oggi viene scritta una pagina di storia non solo per l’Abruzzo ma per l’Intera Nazione”.

Rapino: "Due leggi importantissime"

“Due leggi importantissime, di portata storica, che ristabiliscono, l’una, la centralità del nostro capoluogo, L’Aquila, e che creano le basi, l’altra, per la costituzione di una grande città attrattiva dal punto di vista economico, turistico e commerciale, destinata ad affermarsi come punto di riferimento del bacino Adriatico”. Con queste parole il Segretario del Pd Abruzzo Marco Rapino, commenta l’approvazione delle leggi su L’Aquila capoluogo e della nuova Pescara.

“Una vittoria del Partito Democratico e del centrosinistra – continua Rapino -, che ha fortemente voluto che le due leggi viaggiassero insieme, su binari paralleli, e che oggi raccoglie i frutti di anni di lavoro, riunioni e mediazioni. Per quanto riguarda la nuova Pescara, abbiamo sempre creduto che l’espressione del voto popolare sulla costituzione della nuova Pescara, che nascerà dalla fusione di Spoltore, Montesilvano e Pescara, appunto, non dovesse per nessun motivo essere ignorata. In questi anni abbiamo lavorato alla norma coinvolgendo i sindaci, gli assessori e i consiglieri dei Comuni interessati, senza mai dimenticare la volontà dei cittadini, fino ad arrivare ad una sintesi che riteniamo potrà davvero cambiare la geografia del centro-sud e di tutto il bacino Adriatico. Sulla legge per L’Aquila capoluogo, invece, possiamo dire che finalmente L’Aquila sarà dotata delle risorse e degli strumenti necessari ad esercitare il suo ruolo. Un polo culturale e artistico che guarderà sempre di più al Lazio, alla costa tirrenica e che avrà finalmente i mezzi per affermarsi come capitale dell’Appenino. L’Aquila tornerà davvero al centro della vita della regione Abruzzo, sarà godibile e disporrà di nuovi fondi, tornando ad essere protagonista del nostro territorio.

Un grande successo, in sostanza, da un lato una nuova Pescara che si apre con più forza alle regioni adriatiche, e dall’altra un capoluogo sempre più vicino a Roma, accessibile e centrale, che oggi più che mai ci rende orgogliosi dell’impegno profuso durante questa legislatura”.

Alessandrini su Nuova Pescara: “La prossima Consiliatura comunale sarà costituente e dovrà vegliare sulla formazione del grande Comune con competenza e coscienza del valore del lavoro svolto”

“Saluto con favore il varo della legge istitutiva del Comune della Nuova Pescara, avvenuto poco fa in Consiglio Regionale. Ringrazio l’Assise regionale tutta per il lavoro svolto e per l’azione volta a contemperare istanze e posizioni relative alla nascita di una nuova figura metropolitana così importante ed ampia. In tanti hanno lavorato a questo traguardo, noi lo abbiamo guardato con interesse sin dal primo momento, certi che l’unione faccia la forza, soprattutto fra Comuni che condividono un territorio come il nostro e che possono, uniti, dare maggiori e migliori servizi e risposte alla popolazione cittadina, sempre più di area vasta. La nostra è stata sempre una certezza, tant’è che gli atti più strategici messi in cammino dalla nostra Amministrazione guardano tutti a un orizzonte metropolitano e di area già vasta: a partire dalla mobilità e dalla lotta all’inquinamento, con una piattaforma di provvedimenti e un piano della mobilità sostenibile allargati rispetto ai confini cittadini; passando per la sicurezza, con la considerazione di una videosorveglianza allargata alle realtà vicine; a finire con l’unione delle società di gestione dei rifiuti, con la creazione di un soggetto unico che ci consentirà di gestire meglio servizi e produrre risparmi ed economie di scala vitali. Siamo pronti ad affrontare questo percorso, per cui abbiamo lavorato positivamente insieme alla struttura tecnica e amministrativa dell’Ente, che ringrazio. Per la Nuova Pescara si apre un cammino che diventerà operativo con la prossima consiliatura comunale, che sarà, di fatto, una “consiliatura costituente” e che, proprio per questo, avrà bisogno di tanta competenza e lavoro, ma soprattutto di uno sguardo contemporaneo e proiettato in avanti, come quello che hanno importanti realtà urbane d’Italia e d’Europa”.

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Agosto 2018 18:03
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…