Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giornata Fai: "Laccio d'amore" nella provincia Teramana.

La nostra redazione ha scelto di seguire la manifestazione FAI nella provincia di Teramo dove, tra i monumenti e la buona cucina, oggi è stata rappresentata la tradizionale danza "Laccio d'Amore"

Oggi è stata la seconda e ultima giornata della 18° giornata di primavera organizzata dalla FAI, Fondo per l'ambiente italiano. Numerose e interessanti le iniziative svolte in tutta Italia. Sono stati aperti 590 munumenti con ingresso a contributo libero, proprio come accade normalmente nei Paesi anglosassoni (es. National gallery London).

Molti paesi, castelli, chiese medioevali e città hanno aderito a questo progetto e in occasione di questa iniziativa sono stati aperti al pubblico luoghi, solitamentamente chiusi, di proprietà privata o in attesa di restauro.

In Abruzzo hanno aderito molti di monumenti. Tutte le 4 province hanno partecipato, l'iniziativa è stata favorita anche dalla bella giornata di sole.

Il nostro giornale ha scelto di seguire la provincia di Teramo.

 

A Castiglion Messer Raimondo, oltre alla piccola chiesa Santa lucia del 1517, è stata aperta la chiesa di San Donato (diversa da San donato Martire che è ubicata in Paese), una straordinaria testimonianza del 1696/1734, che ancora oggi è posta sotto l'attenzione di ricercatori. La gentile guida, Irma Di Giandomenico, volontaria della Fai, ha accompagnato i visitatori, intenti a scoprire la storia del luogo. La chiesa è interessante sotto diversi punti di punti vista, una sacrestia in stile benedettino, dietro una chiesa in stile barocco, ancora fonte di molte domande e curiosità. Purtroppo la chiesa è solitamente chiusa in attesa del restauro, oggi era una buona occasione per visitarla. In passato era stata aperta al pubblico ma questo è costato il furto delle due preziose acquasantiere in essa custodite.

A Montefino, paese del 995, si poteva visitare, solo eccezionalmente per queste due giornate, il castello degli Acquaviva, di proprietà di un privato, un monumento del XVI-XVII, con un caratteristico torrione circolare.

In ultimo, in questo mini tour nella provincia di Teramo, non può essere trascurato Appignano, famoso per la manifestazione estiva dedicata alla streghe in cui oggi si poteva visitare Palazzo Pensieri.

Durante il pomeriggio un gruppo folkloristico di Penna Sant'Andrea si è esibito a Montefino nella tradizionele danza "Laccio d'Amore", un rito propiziatorio, come Irma Di Giandomenico ci ha illustrato, rapprensentata simbolicamente con lacci policromi intorno ad un palo.

Per ogni informazione sulla Fai: http://www.giornatafai.it/home.htm

La foto in alto: particolare Chiesa di San Donato Appignano -

Top News