Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


La Madonna che scappa

Aquila, 29 mar. (Adnkronos) - La Pasqua a Sulmona (L'Aquila) viene celebrata con unacaratteristica processione sia il venerdì santo, sia alla Resurrezione. Tradizione vuole che due confratenite, Madonna di Loreto e quella della Trinita', sono protagoniste di questi momenti diversi. Quella della Madonna di Loreto organizza la processione del venerdi' Santo,

mentre l'altra si occupa della processione della Resurrezione, meglio conosciuta in tutto il mondo come la 'Madonna che scappa'.

 

Questa sera  saranno sorteggiate le 'quadriglie' ossia i gruppi delle quattro persone che guideranno la statua della 'Madonna' la domenica di Pasqua nella centralissima piazza Maggiore dove a mezzogiorno in punto la Madonna, appresa la notizia della resurrezione del Cristo, inizia una corsa lungo la piazza tra due ali folla festante, tra suoni di campane e spari.

 

Durante la corsa la Madonna perde il mantello nero e resta con quello verde. I sulmonesi sono molto legati alla buona riuscita della corsa dalla quale fanno dipendere auspici propiziatori per l'anno min corso.

Sono molte invece le rappresentazioni della passione di Cristo che si svolgono con le tradizionali processioni la sera di venerdi' santo. La piu' antica e' quella che si svolge a Chieti dall'Arciconfraternita del Monte dei Morti. I fedeli sfilano per le vie buie rischiarate dalle loro torce. Il corpo velato del Cristo e' steso su di una bara di velluto oro e nero. Centocinquanta tra cantori e musici eseguono il 'miserere'. Anche quella che si svolge a L'Aquila conta tradizioni antichissime anche se quest'anno gli effetti del terremoto si sentiranno anche per la processione.

 

La processione di Sulmona (L'Aquila), soppressa per lungo tempo ha ripreso ad effettuarsi solamente nel 1954. Il corteo e' preceduto da una croce alta quattro metri rivestita di velluto rosso e decorata con tralci di grappoli di uva d'argento, si snoda fino a mezzanotte per le strade del centro storico. La bara cesellata del Cristo morto e' preceduta da un coro con oltre centoventi cantori che indossano sgargianti tuniche rosse e intonano il 'Miserere'. La statua della Madonna a lutto e' scortata dai confratelli 'trinitari' anche loro indossano tuniche rosse arricchite da piastre d'argento sul petto.Ma la processione del venerdi' santo viene celebrate anche a Laniano (Chieti), Teramo e tanti altri centri, piccoli e grandi, secondo antiche tradizioni che conservano ancora oggi tutto il loro fascino. http://www.madonnachescappainpiazza.it/sezione_dett.php?id_sezione=6&Anno=1996

Top News