Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Cina: ricicla e risparmia sulla scuola con la tecnica dei corpi disseccati

Inventata in Germania e sviluppata in Cina, la tecnica è usata per scopi scientifici e educativi, viene chiamata plastinazione.

In Cina preferiscono riciclare corpi umani per scopi scientifici, esporli in un prestigioso museo attraverso la plastinazione, permetterebbe al cadavere di assumere varie posizioni, un po' alla maniera del Conte di San Severo a Napoli. 

La plastinazione è stata inventata e brevettata dall'anatomopatologo tedesco Gunther von Hagens che espone i corpi plastinati in pose caratteristiche. Nelle mostre, intitolate Körperwelten i corpi alcune volte sono posizionati in maniera tale da ricostruire celebri opere d'arte, mentre altre volte assumono gesti atletici particolari. Infine, vi sono corpi sezionati per puri scopi didascalici. Nel fare assumere le diverse posizioni si fa estrema attenzione alla coerenza del gesto con il posizionamento dei vari elementi anatomici, in primo luogo dei muscoli.

Nata per scopi educativi, si legge sul sito del Museo cinese che ospita permanentemente i Bodies, gli studenti preferiscono la plastinazione alla forma aldeide che trovano irritante e nociva, tende con il tempo a danneggiare i tessuti da analizzare e addirittura inquinerebbe l'aria, sprecando grosse quantità d'acqua.

In Cina dal 1996 questa tecnica si sta sviluppando rapidamente. Dal 2005, ne fa vari tipi di campioni, plastinated, campioni di colata, campioni incorporati, campioni di scheletro. Il vantaggio inoltre, a detta dell'azienda che li lavora, sarebbe il rispetto dell'ambiente.

L'uso del riciclo arriva anche a questo per i cinesi, che lo chiamano “ forte senso della realtà” perchè fa risparmiare “risorse per garantire l'insegnamento scolastico”.

Imbalsamazione e dissezione è il primo passo per il procedimento di plastinazione, con la formalina nelle arterie si ferma la decomposizione uccidendo tutti i batteri, ci vogliono 30 giorni. Il seocndo passo è la rimozione del corpo d'acqua e grasso con il bagno di acetone, 50 giorni. Impregnazione forzata in una soluzione polimerica reattiva, 20 giorni lavorativi. A questo punto si blocca in una posa del corpo mentre balla, gioca, cammina ad esempio, con l'ausilio di aghi, morsetti, blocchi di schiuma e fili. 10 giorni lavorativi. In altri 10 giorni, i campioni saranno induriti con gas, luce o calore. Servono ancora 15 giorni per gli ultimi ritocchi compreso la colorazione del corpo per poi testarli alla fine.

A Budapest è imminente la mostra con oltre 200 dissecato corpi umani, organi e tessuti dal titolo "Body". La Mostra che espone l'anatomica umana conservata è il risultato di una tecnica chiamata plastinazione, un processo che comporta l'arresto della decomposizione di un cadavere umano che si traduce in un campione solido, inodore e duraturo per la formazione scientifica e medica e scopi educativi.

 

Ultima modifica il Mercoledì, 14 Febbraio 2018 18:26
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…