Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Banner orsini
banner di stefano
de martinis

fidanza
forconi
Lucilla Luciani e Fabiola Speranza “Tra Natura e Artificio”

Si inaugura sabato 2 febbraio 2019 alle ore 17, presso la Sala degli Alambicchi dell’Aurum di Pescara, la mostra di pittura bipersonale di Lucilla Luciani e Fabiola Speranza dal titolo “Tra Natura e Artificio”.

La mostra, patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara, dall’Associazione Artisti Abruzzesi “Lejo” e dall’Associazione artistico-culturale “Nemesis”, è curata da Leonardo Paglialonga e sarà presentata dal prof. Bruno Paglialonga, già docente all’Accademia di Belle Arti di Perugia. Durante il vernissage sono previsti i saluti istituzionali di Giovanni Di Iacovo, Assessore alla Cultura del Comune di Pescara, di Licio Di Biase, Responsabile Aurum, e di Giuseppe Liberati, Maestro ceramista di chiara fama. Relatori dell’incontro saranno Roberto Di Giampaolo, Presidente dell’Associazione Artisti Abruzzesi “Lejo”, e del prof. Arch. Eugenio Cancelli. Scrive Leonardo Paglialonga: “Nelle opere di Lucilla Luciani si evince l’amore per la Natura, rappresentata principalmente da uno studio sugli alberi e sul mare, ritratti in maniera sempre diversa. La luce ed il colore sono le caratteristiche predominanti delle sue opere. L’imbrunire, per l’artista di Cerratina, lascia scoprire i segreti della notte, con i suoi colori e la sua vita. Dunque le sue tele sono intrise di mistica e di vita interiore.

Talvolta Lucilla Luciani ama presentare i suoi lavori in rime poetiche, perché preferisce evidenziare più che la maestria pittorica le emozioni che prova ammirando il Creato in tutta la sua bellezza. Fabiola Speranza, architetto e pittrice sin da piccola per passione, ha dipinto principalmente paesaggi urbani e naturali, in particolare quelli marini della costa abruzzese. I trabocchi sono spesso al centro della sua attenzione, quasi ad intendere un prolungamento della Madre Terra, ma anche della sua personalità, verso l’infinito e la libertà del mare, in un dialogo emotivo suscitato dalla vista del paesaggio, in una rappresentazione figurativa della realtà trasformata in una visione personale. Dunque la sua pittura è una sorta di esplorazione della realtà, in cui Natura e Artificio sono i due elementi complementari di un dialogo artistico che suscita nell’Artista emozione e desiderio di rappresentazione.”

La mostra proseguirà fino al 9 febbraio 2019 e sarà visitabile dalle ore 17 alle 20. L’ingresso è libero.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…