Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Mostra. Manifesti fotografici di Giancarlo Micaroni

Dall’8 dicembre 2018 al 7 gennaio 2019. Area di risulta stazione di Pescara.

A Pescara i pannelli destinati alla pubblicità stravolgono la loro funzione per accogliere l’arte: i manifesti fotografici di Giancarlo Micaroni in mostra nel parcheggio dell’area di risulta. Un luogo insolito dalle suggestioni metropolitane accoglie dall'8 dicembre 2018 al 7 gennaio 2019 i manifesti fotografici di Giancarlo Micaroni. Il suo lavoro, dedicato soprattutto alla street photography, trova nell'atmosfera straniante dell'area di risulta uno spazio simbolico particolarmente congeniale, tra auto in sosta, passanti in transito, gente che arriva e gente che parte. Micaroni fotografa l'universo del viaggio, di tutti i viaggi possibili, spostamenti fisici e percorsi intimi dei nostri giorni, ritratti di strada, asciutti eppure emozionanti, che raccontano l'umanità senza giudicarla.

Il concetto del bello ne esce stravolto e liberato, la bellezza sgorga da una ruga profonda, da un cappello buffo, da un gondoliere pensoso. Come sempre, gli scatti di Micaroni fermano un istante irripetibile, catturato senza posa: il risultato è un bianco e nero totalizzante in cui il colore, pure assente, viene evocato dai volti, dalle espressioni, dai gesti e dagli angoli urbani che definiscono lo spazio dell’immagine. Una scelta coraggiosa, condivisa in questa occasione dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara, che sostiene l’evento e che per un mese consente al fotografo pescarese di riempire oltre trenta pannelli tradizionalmente destinati alla pubblicità, lungo le corsie del parcheggio tra la vecchia e la nuova stazione. “Per me – dice l’assessore Giovanni Di Iacovo – la cultura è l’unione di intelligenza e bellezza. Ogni giorno la bellezza è a portata di mano, ma sfugge se non siamo disposti anche solo per un istante ad alzare lo sguardo. È giusto così, perché la bellezza vuole essere cercata, conquistata, non banalizzata. È il senso di questa bellissima mostra che ha reso, per la prima volta nella sua storia, la nostra area di risulta un piccolo museo a cielo aperto. Si chiama Capolinea, è realizzata dal fotografo Giancarlo Micaroni ed è l’idea di dare spazio alla bellezza in questo luogo di frette, impegni, quotidianità”. L’inaugurazione si terrà l’8 dicembre, poco dopo l’accensione delle Luci d’Artista, alle ore 18.30, all’ingresso principale dell’Area di risulta, lato stazione vecchia.

Saranno presenti, oltre al fotografo Giancarlo Micaroni, anche l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo e la scrittrice Angela Capobianchi, che ha curato il testo esplicativo della mostra.

 

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…