Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Amerigo Orsini

Amerigo Orsini

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sabato, 19 Dicembre 2020 19:01

Pescara-Monza 3-2

Vittoria all'ultimo respiro per il Pescara che supera il Monza (3-2) con un gol di Bocchetti al 90'.

Sabato, 12 Dicembre 2020 18:27

Serie B, Pescara-Vicenza 2-3

Il Vicenza si aggiudica il match dell’Adriatico, nel ricordo di Paolo Rossi.

Gara molto particolare oggi tra due squadre unite dal più longevo gemellaggio del calcio italiano (nato ben 43 anni fa). Era il 1977 e le due formazioni furono le protagoniste del campionato cadetto, al termine del quale entrambe approdarono nella massima serie: a trascinare i biancorossi furono soprattutto i 21 gol realizzati da un giovanissimo Paolo Rossi, capocannoniere del torneo. Inevitabile, dunque, la commozione di tutti i presenti nel ricordare il grande campione scomparso in settimana, i cui funerali si sono svolti proprio in mattinata nel Duomo di Vicenza.

In campo la vittoria va agli ospiti, bravi a sfruttare gli spazi concessi dalla poco attenta difesa dei padroni di casa. In vantaggio con un gol lampo di Memushaj (2’), il Delfino si fa rimontare e sorpassare nel giro di una ventina di minuti da Meggiorini (7’) e da Jallow (25’), con quest’ultimo autore di grandi giocate tra cui anche l’assist per  la prima rete. Nella ripresa è ancora il Vicenza a premere e a trovare  il terzo gol con Dalmonte (69’), a cui replica Galano (71’) con un bel tiro a giro che restituisce qualche speranza ai biancazzurri. Il forcing finale dei padroni di casa non si materializza però nel sospirato pareggio; il Vicenza perde nel finale per espulsione ben due uomini (Gori e Dalmonte), ma porta a casa tre punti d’oro.

Un passo indietro per il tecnico Breda, dopo l’ottimo esordio di Ascoli: sicuramente c’è ancora tanto lavoro da fare.

Domenica, 29 Novembre 2020 18:03

Roberto Breda nuovo allenatore del Pescara

Ufficializzato l’arrivo del nuovo tecnico del Delfino: contratto fino a giugno con rinnovo automatico in caso di salvezza.

Sabato, 28 Novembre 2020 16:41

Serie B, Pescara in caduta libera

Ennesima battuta d'arresto per il Delfino, sconfitto all'Adriatico anche dal Pordenone (0-2).

Domenica, 08 Novembre 2020 20:12

Serie B, primo sorriso per il Pescara

Prima vittoria stagionale per il Pescara che all’Adriatico supera il Cittadella per 3-1.

Boccata d’ossigeno per i biancazzurri che, dopo cinque sconfitte consecutive, centrano il primo successo proprio contro la squadra veneta (autentica bestia nera negli ultimi anni) e soprattutto salvano la panchina di mister Oddo. Indiscusso protagonista del match il colombiano Ceter: sua la doppietta che, dopo appena 19’, mette al sicuro il risultato. La terza rete dei padroni di casa porta invece la firma di Vokic, con una magistrale punizione dal limite: anche per il trequartista (giunto in prestito dal Benevento e schierato dal tecnico al posto del più quotato Valdifiori) una prestazione assai convincente. Dopo lo scoppiettante primo tempo, nella ripresa i biancazzurri si limitano a controllare la gara. Al 60’ Cissé accorcia le distanze, ma la rete serve di fatto solo per le statistiche.

 

PESCARA: Fiorillo, Jaroszynski, Scognamiglio, Balzano, Masciangelo, Busellato, Fernandes (74’ Crecco), Bellanova, Vokic (59’ Galano), Ceter (83’ Asencio), Maistro (74’ Valdifiori). All.: Oddo.

CITTADELLA: Maniero, Donnarumma, Ghiringhelli, Frare (45’ Perticone), Adorni, Proia (80’ Gargiulo), Iori (71’ Vita), Branca, D'Urso (71’ Rosafio), Ogunseye, Cissé. All.: Venturato.

Arbitro: sig. Santoro di Messina.

Marcatori: 16’ Ceter, 19’ Ceter, 40' Vokic, 60' Cissé.

Note: ammoniti Masciangelo, Ogunseye, Perticone, Rosafio, Adorni.

Sabato, 24 Ottobre 2020 19:12

Serie B, Pescara-Frosinone 0-2

Quarta sconfitta consecutiva per il Pescara che sprofonda in classifica: all’Adriatico i biancazzurri si arrendono anche al Frosinone (0-2).

Come già accaduto nel precedente match casalingo con l’Empoli, sono sufficienti solo 6’ agli ospiti per portarsi in vantaggio: un errore di Jaroszynski favorisce Novakovich, che entra in area e serve Ciano per il facile gol dell’1-0. La reazione del Delfino è sterile; sono infatti i ciociari a condurre sempre le danze e a sfiorare la seconda rete. Il copione non cambia neanche nella ripresa: al 52’ Ciano ricambia il favore a Novakovich fornendogli l’assist per il gol del raddoppio che di fatto chiude i giochi.

Non si salva nessuno tra i biancazzurri, come ammette lo stesso presidente Sebastiani a fine gara: “Dobbiamo solo chiedere scusa ai tifosi. Purtroppo la squadra non è compatta e non c’è protezione per il reparto difensivo. Domani ci sarà un incontro con il tecnico per discutere della situazione”.

In classifica sale a quota 10 il Frosinone di Nesta, mentre il Pescara rimane desolatamente ultimo con un solo punto all’attivo.

 

chiacchiere da ape

Top News

Calcio

Calcio a 5