Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Cittadella Pescara, partita playoff?

di Massimo Sanvitale

Domani, con inizio ora 15:00, il Pescara sarà ospite del Cittadella allo stadio Tombolato. I biancazzurri sono reduci da un soporifero pareggio nella partita interna contro la Cremonese e dall’opportuno rinvio di Pescara-Carpi. Si sente parlare di volata playoff, tuttavia il buon senso impone una verità ragionata.

Questo Pescara ha espresso un calcio che possa collocarlo tra le prime otto del campionato? Crediamo, in buona fede, di no. La squadra pre mercato di gennaio, perlomeno, annoverava in rosa giocatoti di spessore come Zampano e Benali, entrambi felicemente titolari in serie A, senza dimenticare Simone Ganz. Quella squadra, forse, non esprimeva calcio ma buoni valori, tali da poter pensare ad un ingresso nei playoff. Oggi la situazione è cambiata. In città scorre un diffuso disinteresse, sintomo di una malcelata disillusione. A testimonianza di ciò si rimanda alle immagini del desolato e vuoto Stadio Adriatico della scorsa settimana. I tifosi sembrano aver abbandonato la speranza di ammirare le trame zemaniane, le quali hanno assunto le vesti di un’idea lenta e prevedibile. Due i gol segnati nelle ultime cinque partite, con Pettinari – centravanti per caso – a secco da nove turni. Questa la ragione della sua esclusione sabato in favore di Bunino, il quale non ne ha approfittato come avrebbe potuto. Come più volte da noi sostenuto, ci si accontenterebbe di una salvezza tranquilla, verso cui il Pescara sembra stia navigando.

Intanto Zeman in conferenza non pone limiti alla provvidenza e dichiara: “Mancano ancora tante giornate e si può fare ancora tutto”. Prosegue, poi, la polemica a distanza con il Presidente Sebastiani: “Nel fare il mercato c’è sempre un interesse economico, ci sono giocatori come Benali e Zampano che li vogliono tutti e altri giocatori che non si riescono a vendere. Le squadre è giusto che le facciano le società ma è anche giusto che venga ascoltato l’allenatore”. La frase va interpretata quale replica ad una recente intervista di Daniele Sebastiani, il quale dichiarava: “Se avessi fatto io la squadra non avrei lasciato partire Benali, Memushaj e Bruno”. Al solito la verità sta nel mezzo: Zeman non ha mai considerato i big biancazzurri come propri alfieri e la società, come da richiesta del mister, ha sfoltito la rosa cercando di monetizzare il più possibile.

Il mister prosegue analizzando i problemi tattici della sua squadra: “Noi abbiamo sempre il problema di giocare con la palla tra i piedi mentre io voglio giocare nello spazio”. Senza dubbio questo è uno dei temi fondamentali e si lega con forza alla mancanza di convinzione dei giocatori. La manovra zemaniana, per funzionare a dovere, necessita di fiducia cieca. Connessa al problema, la seguente battuta su Machin e Brugman: “Machin è un giocatore bravo che vorrei vedere come mezzo sinistro ma lì c’è Brugman che è difficile da togliere, anche se Brugman non lo vedo in fase di crescita. Vorrei che sveltisse più la manovra”. Premesso nuovamente che a nostro avviso Machin, come Brugman, è un regista, riesce davvero difficile immaginare il Pescara senza il suo capitano.

Rientrerà Pettinari dal primo minuto, con Capone e Falco sugli esterni. Dall’ex Benevento ci si aspetta molto, sarà interessante vedere se la sua fantasia favorirà una crescita nella manovra. Valzania prenderà il posto di Coulibaly, misteriosamente titolare sabato. Fiamozzi sembra, altrettanto misteriosamente, in vantaggio su Balzano. Gravillon al posto dello squalificato Perotta. Il Cittadella è una squadra da trasferta, sono ben 6 le sconfitte casalinghe, a fronte di 9 vittorie esterne. Il quarto posto in classifica dei veneti legittima sogni proibiti, sarà un test importante per il Pescara.

Probabili formazioni:

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Pelagatti, Scaglia, Varnier, Salvi; Settembrini, Pasa, Bartolomei; Schenetti; Arrighini, Strizzolo. Allenatore: Venturato PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Mazzotta, Gravillon, Campagnaro, Fiamozzi; Brugman, Carraro, Valzania; Capone, Pettinari, Falco. Allenatore: Zeman

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…