Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Perugia Pescara, tanti incroci

Domani, con inizio ore 21:00, il Pescara sarà ospite al Curi del Perugia guidato dal grande ex Massimo Oddo. Impossibile non pensare a quel Perugia Pescara del gennaio 2016, quando con un 4 a 0 strepitoso il Pescara di Oddo comprese lo spessore della propria bellezza, sino all’inevitabile promozione. Allora mister Zauri sedeva sulla panchina biancazzurra nella veste di collaboratore tattico, certamente avrà qualche emozione in più.

 

Storia di un’amicizia antica quella tra Oddo e Zauri, insieme ai tempi della Lazio e in qualche simultanea convocazione in Nazionale. Poi la carriera da allenatori, con Zauri alla Beretta biancazzurra e Oddo in primavera. L’esonero di Marco Baroni li condusse alla prima squadra, dove Oddo chiamò l’amico a fargli da collaboratore. Si sfiorò l’impresa, con un’inattesa finale playoff persa a Bologna con tanti rimpianti. Fu tuttavia un boccone digerito in fretta, scavalcato dal calcio festante della promozione 2016. Seguirono solo delusioni, con l’imbarazzante serie A disputata e la negativa esperienza di Udine. Quando Zauri accetta l’incarico di guidare la primavera biancazzurra, Oddo subentra a Stroppa sulla panchina del Crotone, dimettendosi dopo appena sette partite e soli due punti raccolti. Oddo, “il Perfetto”, dopo Pescara le ha sbagliate tutte. Eppure alzi la mano chi non era pronto a scommettere su di lui, sembrava avviato a ben altro.

Il Perugia di oggi non è nemmeno lontano parente del Pescara che fu, ma – giustamente – mister Zauri alza la guardia: “Il Perugia è una squadra forte che gioca bene anche se viene da due risultati negativi. Ha un grande palleggio ed è una delle migliori. Ci saranno tante insidie. Hanno giocatori importanti soprattutto davanti”. D’accordo sul temibile attacco: Melchiorri, Falcinelli, Iemmello, tutti nomi importanti. Non è vero, invece, che esprime un buon gioco. Il Perugia è in verità oggi una squadra in crisi, tanto da indurre il Presidente Santopadre ad annullare la conferenza stampa prepartita, al fine di non alimentare tensioni (anche se, leggendo qua e là, sembra aver ottenuto l’effetto contrario). La conferenza di mister Zauri, invece, prosegue con l’immancabile domanda su cosa abbia preso da Massimo Oddo: “Da Oddo ho preso la stessa mentalità, abbiamo lo stesso pensiero sul calcio da proporre”. Onestamente l’affermazione di principio sembra smentita dai fatti, con un Pescara che sa – a tratti – trovare buone trame e buoni equilibri, ma non è per nulla simile a quello spavaldo e aggressivo targato Oddo. Ed infatti mister Oddo – o perlomeno la versione pescarese di lui – mai avrebbe detto queste parole pronunciate oggi da Zauri: “Io sono marsicano, mi piace giocare ma adattarmi all’avversario per me non è un problema”. Come ad esempio accaduto in casa con la Cremonese, dove il timore di non saper affrontare Ceravolo e Coda è apparso onestamente eccessivo ed era lecito aspettarsi più coraggio. Mister Zauri sul punto la pensa diversamente: “Con la Cremonese abbiamo fatto una grande gara”.

Tanti ex biancazzurri a Perugia: oltre ad Oddo, infatti, sono attualmente in Umbria il suo vice Donatelli, Gyomber, Carraro, Capone e Melchiorri. Proprio quest’ultimo è da tempo un obiettivo della società e dei tifosi, con i quali c’è sempre stata grande empatia. Sarebbe un gradito ritorno non solo per ragioni di cuore ma anche per esigenze prettamente tattiche, con il Pescara in difficoltà nel ruolo di prima punta (pur riconoscendo ogni merito al giovanissimo Borrelli che cresce di partita in partita).

Ancora indisponibile Palmiero, ma la notizia è il rientro tra i convocati di Melegoni. Potrebbe essere il vero acquisto di questo Pescara, portando qualità su qualità all’interno di un modulo che, si spera, non venga più messo in dubbio.

Probabili formazioni:

Perugia (4-3-2-1) Vicario; Rosi, Gyomber, Sgarbi, Nzita; Carraro, Nicolussi, Dragomir; Buonaiuto, Capone; Iemmello.   All. Massimo Oddo

 

Pescara (4-3-2-1) Kastrati; Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo; Busellato, Kastanos, Memushaj; Galano, Machin; Borrelli.    All. Luciano Zauri

Ultima modifica il Sabato, 30 Novembre 2019 19:34
Etichettato sotto
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…