Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Banner orsini
banner di stefano
de martinis
fidanza
forconi
Serie B, Cocco trascina il Pescara

Buona la prima del Delfino all'Adriatico: sconfitto il Livorno per 2-1.

 

Tanta sofferenza e tre punti d'oro per il Pescara di Bepi Pillon, che con il successo sui labronici sale al secondo posto in classifica dietro il Cittadella. Anche un pizzico di fortuna (che non guasta) per i padroni di casa: dopo il rigore fallito dagli ospiti con Giannetti (34'), ci pensa Cocco a realizzarne due nella ripresa (49' e 60'); il finale è tutto dei toscani che, dopo aver accorciato con Porcino (68'), centrano il palo con Kozak e mancano il pareggio all'ultimissimo secondo grazie ad un provvidenziale salvataggio di Campagnaro su Di Gennaro.

Il modulo 4-3-3 schierato dal tecnico veneto porta dunque i primi frutti, anche se la squadra avrebbe dovuto gestire meglio il doppio vantaggio, come sottolinea lo stesso Pillon: "Sul 2-0, anziché pressare, ci siamo abbassati troppo, concedendo campo e gioco al Livorno che, con l'ingresso di Diamanti, ci ha davvero creato tante difficoltà. Dovevamo essere più aggressivi e chiudere il match, invece abbiamo rischiato una clamorosa rimonta. Ad ogni modo sono felice per il risultato; bravo Cocco, ma un elogio particolare va al giovane Melegoni".

Amareggiato l'allenatore toscano Cristiano Lucarelli: "Di certo avremmo meritato molto di più, ma devo anche dire che il Pescara non ha rubato nulla. Purtroppo siamo stati ingenui in occasione dei falli da rigore; poi rimontare due reti in trasferta in mezz'ora non è certo un'impresa facile, anche se noi l'abbiamo sfiorata".

E un plauso va anche al pubblico dell'Adriatico: tutti in piedi al 31' per commemorare lo sfortunato Morosini, che in quel minuto si accasciò sul campo nel corso di un Pescara-Livorno del 2012; poi uno striscione di solidarietà nei confronti della città di Genova, colpita dalla tragedia del ponte Morandi. Bene, avanti così.

 

PESCARA (4–3–3): Kastrati; Balzano, Gravillon, Campagnaro, Del Grosso; Memushaj, Brugman, Melegoni (80' Kanouté); Mancuso (88' Perrotta), Cocco, Antonucci (73' Capone). All.: Pillon.

LIVORNO (3–5–2): Mazzoni; Gonnelli (79' Raicevic), Di Gennaro, Dainelli; Fazzi, Luci, Valiani, Rocca (58' Diamanti), Porcino; Kozak, Giannetti (45' Murilo). All.: Lucarelli.

Arbitro: sig. Maggioni di Lecco.

Marcatori: 49' rig. Cocco, 60' rig. Cocco, 68' Porcino.

Note: ammoniti Gravillon, Dainelli, Memushaj, Del Grosso; spettatori 5.956 per un incasso di 39.640 €.

Ultima modifica il Lunedì, 03 Settembre 2018 16:53
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…