Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Serie B, Pescara-Parma 1-4

Pescara in caduta libera dopo l'esonero di Zeman: il Parma vince sul velluto (1-4).

 

Disastrosa la prima di mister Epifani sulla panchina dei biancazzurri, con i ducali che passeggiano sui resti di squadra priva di testa, gambe e cuore. Nessun tiro nello specchio della porta parmense nel primo tempo, solo due nell'intera gara: per gli ospiti guidati dal pescarese D'Aversa è sin troppo facile aggiudicarsi l'intera posta in palio.

A sbloccare il match ci pensa al 10' Calaiò, un ex dal dente sempre avvelenato (dopo le stagioni in riva all'Adriatico, ha segnato al Delfino anche con le maglie di Napoli, Siena e Catania): per lui anche la 100° rete nel torneo cadetto, festeggiata con un'apposita maglia celebrativa sotto la curva ospite; quindi al 24' è capitan Lucarelli (41 anni ben portati!) a sfiorare il raddoppio con un colpo di testa che centra in pieno la traversa.

Nella ripresa Epifani opta per un improbabile 4-2-4 e per i padroni da casa si registra il crollo totale: Pescara trafitto in successione da Ceravolo in contropiede (ma in netta posizione di fuorigioco non segnalata dall'arbitro), da Gagliolo e, nel finale, da Scavone. Utile solo alle statistiche il gol della bandiera al 79' di Bunino, subentrato da poco ad uno spento Falco. Letteralmente non pervenuta la fase offensiva: Pettinari, Yamga e poi Capone di fatto non creano il minimo pericolo alla retroguardia emiliana.

La squadra vista oggi in campo è solo una lontana parente di quella che cinque mesi fa, nella gara d'andata, aveva espugnato Parma (0-1, gol di Brugman nel finale): se la realtà è questa, sarebbe meglio preoccuparsi di conquistare subito i punti salvezza, a partire dal match di recupero con il Carpi, in programma martedì prossimo allo stadio Adriatico (ore 18).

 

PESCARA (4-2-3-1): Fiorillo; Crescenzi, Coda, Perrotta, Mazzotta; Brugman, Valzania; Yamga (67' Capone), Falco (60' Bunino), Mancuso; Pettinari (87' Cappelluzzo). All.: Epifani.

PARMA (4-3-3): Frattali; Gazzola, Iacoponi, Lucarelli (76' Di Cesare), Gagliolo; Munari, Dezi, Scavone; Insigne (84' Frediani), Calaiò (67' Ceravolo), Baraye. All.: D'Aversa.

Arbitro: sig. Illuzzi di Molfetta.

Marcatori: 10' Calaiò, 69' Ceravolo, 73' Gagliolo, 80' Bunino, 82' Scavone.

Note: ammoniti Valzania, Gazzola, Baraye, Perrotta, Scavone; spettatori 7.072 per un incasso di 43.343 €.

Ultima modifica il Lunedì, 12 Marzo 2018 10:30
Etichettato sotto
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…