Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Chieti. Ecco il nuovo corridoio mediterraneo

Collegamento la penisola iberica e i Balcani passando per il Lazio e l'Abruzzo. Presentazione progetto di Ricerca a Chieti il 7 ottobre in Camera di Commercio.

 

 Il Nuovo Corridoio Mediterraneo è la proposta contenuta nel nuovo lavoro editoriale di Euclide Di Pretoro e Antonio Nervegna che disegna il nuovo ruolo dell’Abruzzo nell’ambito delle connessioni della nostra Regione alle reti internazionali Ten-t, alla Macroregione Adriatico Ionica e alle Autostrade del Mare.

L’occasione di discutere dell’argomento, in questi giorni attualissimo anche per via della decisione della Regione Abruzzo di aderire all’Autorità Portuale di Civitavecchia e dell’adesione alla proposta delle principali associazioni di categoria del settore, è la presentazione del libro in programma a Chieti venerdì 7 ottobre 2016, alle ore 17:30, nella sede di Via F.lli Pomilio della Camera di Commercio. 

L’evento, organizzato dall’ASPO – Azienda Speciale per i Porti di Ortona e Vasto e la Camera di Commercio di Chieti, vedrà riuniti i principali attori del sistema della logistica, dei trasporti e della portualità regionali.

A parlarne saranno Roberto Di Vincenzo, Presidente Camera di Commercio di Chieti e Mario Miccoli, Presidente Azienda Speciale Porti di Ortona e Vasto, che apriranno i lavori. Interverranno Umberto Di Primio, Sindaco di Chieti, Vincenzo D’Ottavio, Sindaco di Ortona, Francesco Menna, Sindaco di Vasto, Marco Alessandrini, Sindaco di Pescara. Presente anche mons. Bruno Forte, Arcivescovo della Diocesi di Chieti Pescara che porterà un indirizzo di saluto.

 

Antonio Nervegna, coautore del libro, traccerà i punti fondamentali del lavoro realizzato a quattro mani con Euclide Di Pretoro. Considerato dagli autori un semilavorato, lo studio dovrà vedere fasi successive di approfondimento e di eventuale rielaborazione congiuntamente con la Regione Lazio.

 

Seguiranno gli interventi di Ennio Forte, Professore Ordinario di Economia dei Trasporti Facoltà di Economia Università degli Studi di Napoli Federico II, di Camillo D’Alessandro, Consigliere delegato ai Trasporti Regione Abruzzo, di Giuseppe Ranalli,  Presidente della Sezione Trasporti e Logistica di Confindustria Chieti-Pescara, di Nicola D’Arcangelo, Presidente Polo Inoltra – Innovazione Logistica e Trasporti. Paola Sabella, Segretario Generale della Camera di Commercio di Chieti e direttore dell’ASPO presenterà i primi risultati di Adristarter, progetto cui partecipa la CCIAA di Chieti.

Luciano D’Alfonso, Presidente Regione Abruzzo, chiuderà i lavori. A moderare i lavori Nino Germano, giornalista della redazione regionale della RAI.

Gli autori presentano la proposta di un nuovo corridoio intermodale, ed è il naturale sviluppo di un lavoro iniziato da anni, relativo al ruolo dell'Abruzzo nell'ambito delle connessioni della nostra regione alle reti internazionali Ten-t, alla macroregione adriatico-ionica (ai cui lavori conclusivi gli autori hanno partecipato ad Atene), alle autostrade del mare.

Le tappe dello studio di questo percorso di innovazione sono documentate  nelle precedenti pubblicazioni "La porta dell'Est", "Il porto d'Abruzzo in mille giorni", "Connettiamo l'Abruzzo".

 

La proposta è passata attraverso la positiva valutazione delle categorie datoriali (Confindustria, ANCE, CNA, Confesercenti, Confartigianato, Confcommercio),  il Polo Regionale per l'Innovazione e la Logistica, le Istituzioni (Regione Lazio, Regione Abruzzo, Presidenza dell'Autorità portuale di Civitavecchia-Porti di Roma), docenti universitari esperti della materia, che si sono espressi ufficialmente, sia con propri documenti che con prefazioni accluse ai precedenti volumi: una ricerca, quindi, con caratteristiche di attenta scientificità e, nello stesso tempo, di ampia e condivisa partecipazione democratica. In sintesi gli autori propongono la revisione della rete Ten-T per l'istituzione di un ramo trasversale al Corridoio V "Mediterraneo" che, partendo dal porto catalano di Barcellona, arrivi al porto di Ploce (Croazia), riallacciandosi al ramo C del Corridoio V che da Ploce arriva a Budapest.

La presentazione del volume è realizzata nell’ambito delle iniziative di progetto “ADRISTARTER – Advanced Development of macroRegional Infrastructures and Services for Transport and Accessibility of Residents, Tourists and EnteRprises” finanziato nell’ambito del programma comunitario IPA Adriatic CBC 2007-2013.

L’obiettivo generale del progetto ADRISTARTER è il consolidamento di un sistema di trasporti integrato e sostenibile, che passa attraverso lo sviluppo e l’efficientamento delle infrastrutture, di sistemi informativi ICT interoperanti e dei servizi intermodali.

 

Azienda Speciale della Camera di Commercio di Chieti per i porti di Ortona e Vasto

La Camera di Commercio di Chieti ha istituito l’Azienda Speciale per i porti di Ortona e Vasto – ASPO in sigla – con lo scopo di promuovere, favorire e stimolare lo sviluppo delle attività marittimo-portuali dei predetti scali, attraverso, tra l’altro, la realizzazione e la gestione di infrastrutture di logistica integrata nella Regione Abruzzo di supporto alle attività portuali e industriali del territorio, anche al fine della movimentazione di merci e passeggeri con idonee strutture e mezzi. In tal senso l’ASPO può avere un ruolo importante di facilitatore e di partner per lo sviluppo di iniziative di collegamento tra le dimensioni produttive delle due sponde dell’Adriatico.

Consiglio di Amministrazione Consiglio di amministrazione dell’ASPO è composto da Mario Miccoli (presidente), Remo Di Martino, Pietro Marino, Francesco Angelozzi e Ledo Legnini.
Direttore: Paola Sabella.

 

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…