Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Ortona: smantellata “piazza di spaccio”, minorenne denunciato a piede libero.

 Da tempo i militari della Stazione di Ortona, a seguito di numerose segnalazioni di privati cittadini e di alcuni amministratori comunali, tenevano d’occhio i “Giardini Eden” di Ortona, dove uno strano viavai di giovani, soprattutto nelle ore preserali e serali, faceva ritenere che vi fosse una fiorente attività di spaccio di stupefacenti.

Infatti, più volte, negli ultimi tempi, anche i numerosi controlli eseguiti con i cani antidroga del Nucleo Cinofili Carabinieri di Chieti nell’ambito di una più ampia strategia volta a monitorare i luoghi di maggiore aggregazione di giovani, come parchi pubblici e scuole, avevano effettivamente dimostrato, attraverso il rinvenimento di numerosi “spinelli” già consumati, che in quel luogo avveniva qualcosa di poco lecito.

Nel tardo pomeriggio di ieri, quindi, è scattato il blitz: avuta la certezza che uno dei principali sospettati di aver messo in piedi questa fiorente attività illecita fosse all’interno dei giardini, attorniato da un nugolo di adolescenti, i militari della Stazione di Ortona hanno bloccato i varchi d’accesso ai giardini, procedendo ad una serie di perquisizioni. E proprio indosso al giovane, un 17enne di Ortona già noto per i suo trascorsi giudiziari, i militari hanno rinvenuto, in due marsupi di cui lo stesso ha provato a disfarsi lanciandoli via, 40 grammi di hascisc e 17 grammi di marijuana, questi ultimi già suddivisi in dosi pronte per lo smercio.

Identificati anche numerosi giovani, potenziali acquirenti, quasi tutti minorenni, che sono stati successivamente riaffidati alle proprie famiglie e a cui carico, però, non sono state contestate violazioni amministrative previste dal Testo Unico in materia di stupefacenti. Il 17enne, invece, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di L’Aquila per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…