Stampa questa pagina
Cinema.Arriva il film abruzzese sulle brigantesse, assassine, mamme e donne passionali

La storia del risorgimento ha bollato per anni le brigantesse come “drude”, assassine, erano anche madri, mogli amanti di briganti, eroine passionali… a volte crudeli ma… fiere di combattere per la propria terra e l’indipendenza del sud.

 

Note di Regia Adriatica Productions Arts & Bruno Apa Tarallo presentano UN FILM di Bruno Tarallo Le Brigantesse Un Film tratto da un’idea di Gabriella A. Rapposelli Soggetto e Sceneggiatura dr.Bruno Tarallo Musiche originali di Antonello Guetta Regia Bruno Tarallo Note dello sceneggiatore (si ringrazia Gabriella A. Rapposelli per aver fornito gran parte della documentazione storica alla base della realizzazione della sceneggiatura)

 

La nostra storia si svolge nel periodo del Marzo 1861, in Abruzzo, quando Civitella del Tronto era l’ ultimo baluardo Borbonico ; Garibaldi avanzava lasciando scie di sangue al suo passaggio e centinaia di migliaia di meridionali venivano sterminati dalle truppe sabaude Cinquantacinque donne patriote, spogliate dei loro cari e di tutti i loro averi dall’esercito piemontese, erano alla macchia per affiancare l’ultima resistenza borbonica… la storia però le chiamò …BRIGANTESSE! La mia rappresentazione registica quindi è stata quella di normali giovani, e meno giovani, donne che si muovevano con questo gruppo di cinquantacinque brigantesse nei meravigliosi paesaggi abruzzesi. Unica protagonista del film è quindi l’intero gruppo di queste donne che, pur nella spensieratezza delle più giovani, cerca di difendere i territori attaccati dagli “invasori” piemontesi.

 

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…