Stampa questa pagina
#Docudì2019, film vincitore è Storie del dormiveglia di Luca Magi.

Chiusa l’edizione 2019 con la proclamazione del vincitore e l’”Evento Speciale” con la presenza di Antonietta De Lillo per la proiezione del suo film Metamorfosi Napoletane.

Si è svolta sabato 11 maggio a Pescara, al museo Colonna, la giornata conclusiva di #Docudì2019 - concorso di cinema documentario promosso dall’assessorato alla Cultura del comune di Pescara e dall'A.C.M.A. (Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese). Sono stati presentati sei Film, tutti in anteprima regionale, oltre a tre appuntamenti di film sull’Arte. Quest’anno la particolarità di Docudì, rassegna già svolta negli anni precedenti, è il Concorso che ha visto votare una Giuria, formata dal pubblico in sala. Tutti i film in concorso, proiettati dal 2 febbraio al 10 maggio, sono stati prodotti nel 2018 e al termine di ciascuna proiezione si è tenuto un dibattito con la presenza dei registi, degli autori, o di esperti. L’intera manifestazione è stata ad ingresso gratuito. Tutti i film presentati alla pagina https://www.webacma.it/docudi-2019/ Il vincitore di #Docudì2019 è il film Storie del dormiveglia di Luca Magi. Il regista, intervenuto alla serata, ha ritirato il premio dall’Assessore alla Cultura del comune di Pescara Giovanni Di Iacovo.

Il film è stato già premiato come miglior Film Italiano al 14° Biografilm Festival e ha ricevuto la Mention Spéciale Interreligieux al 49° Visions du Réel International Film Festival. Luca Magi, Diplomato in cinema d’animazione, ha collaborato con varie case editrici in qualità di disegnatore e illustratore. Nel 2012 ha realizzato Anita, presentato in concorso al 30° Torino Film Festival e a DocLisboa. Storie del dormiveglia, il suo ultimo lavoro da regista, nasce dalla sua esperienza come operatore in una struttura d’accoglienza notturna per senza tetto. Attualmente è docente presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino. Dopo la premiazione si è svolto l’incontro con la regista Antonietta De Lillo che ha presentato in anteprima regionale, il film Metamorfosi Napoletane Metamorfosi Napoletane è l'unione del primo ritratto realizzato da Antonietta De Lillo nel 1993, Promessi Sposi, e del suo ritratto più recente, Il Signor Rotpeter, presentato alla 74° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Due conversazioni profondamente diverse, una con personaggi realmente esistenti e una con un personaggio inventato, ma unite dalla necessità dei loro protagonisti di effettuare una trasformazione radicale su se stessi, una metamorfosi.

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…