Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
"Attentato studiato male". Esplode palazzina. Muoiono 3 pompieri.

Innesco in un cascinale dell'Alessandrino, a Quargnento. Dai primi rilievi, si pensa che mirasse a far esplodere la palazzina con le bombole del gas.

L'esplosione sembra essere di origine dolosa. Durante i primi rilievi sul luogo della deflagrazione, sarebbero stati trovati dei dispositivi di innesco.

"Il capo del Corpo ci ha radunato tutti per fare il punto della situazione questa mattina. Le bombole erano messe in modo da fare esplodere la palazzina. Quindi è stato un attentato studiato male". Così un vigile del fuoco, in un audio in possesso dell'Adnkronos, racconta quanto accaduto a Quargnento nell'alessandrino, dove tre pompieri hanno perso la vita nell'esplosione di un cascinale.

"Sembra che i colleghi sono arrivati che già c'era stata un'esplosione e mentre stavano dentro, dove c'erano queste bombole, c'è stata un'altra esplosione - dice ancora il vigile del fuoco - Sembra che sopra ci fossero degli inneschi proprio per far esplodere la palazzina. Questo è quello che ci ha detto il capo del Corpo". Sono tre le vittime dell'esplosione verificatasi la scorsa notte in un cascinale di Quargnento, nell'alessandrino. Il bilancio della tragedia è così di tre pompieri morti e tre feriti, tra cui due vigili del fuoco e un carabiniere. Questi ultimi non sarebbero in pericolo di vita. Le vittime sono Antonino Candido, 31 anni, di San Bartolomeo (Alessandria), Marco Triches 38 anni di Valenza (Alessandria) e Matteo Gastaldo, 47 anni, di Gavi Ligure (Alessandria).

Collegati ad alcune bombole inesplose nella cascina dove sono morti i tre vigili del fuoco c'erano dei fili elettrici e una scatoletta che potrebbe essere un timer.

Si legge su Ansa.

"La morte di tre Vigili del fuoco a Quargnento addolora tutta l'Italia. Il mio commosso pensiero alle vittime e un abbraccio alle famiglie e ai feriti. Solidarietà e pieno sostegno ai vigili del Fuoco, eroi sempre in prima linea per garantire la nostra incolumità". Lo scrive il presidente del Consiglio Giuseppe Conte su twitter.

"Una preghiera e un pensiero per i vigili del fuoco morti questa notte e un abbraccio alle famiglie e ai colleghi feriti. Onore a chi mette in gioco la propria vita per salvare quella degli altri, l'Italia piange per Voi". Così Matteo Salvini, leader della Lega ed ex ministro dell'Interno, commenta la tragedia di Quargnento, nell'Alessandrino.

"Siamo sconcertati dalla tragedia che ha colpito tre Vigili del Fuoco a Quargnento. Siamo vicini alle loro famiglie, agli altri colleghi e al carabiniere rimasti feriti. Si sta verificando addirittura la possibile natura dolosa dell'esplosione". Lo dichiara il Vice Ministro dell'Interno Matteo Mauri. "Si dimostra ancora una volta - aggiunge il Vice Ministro - la pericolosità del loro lavoro, lo spirito di sacrificio che contraddistingue il Corpo e di quanto sia fondamentale il loro impegno per la sicurezza dei cittadini.Lo ha detto recentemente il Ministro Lamorgese e non posso che confermarlo dicendo che il Governo sarà conseguente nel valorizzare il Corpo dei Vigili del Fuoco nella consapevolezza della sua importanza".

Ultima modifica il Martedì, 05 Novembre 2019 12:49
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…