Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Abruzzesi trentini e Abruzzesi di Cleveland si incontrano a Padova

 Tutti devoti a Sant'Antonio

Nel quadro delle attività devozionali e culturali antoniane si sono incontrati a Padova nella Basilica del Santo gli abruzzesi della Libera Associazione Abruzzesi Trentino Alto Adige presieduta da Sergio Paolo Sciullo della Rocca ambasciatore d’Abruzzo nel Mondo e quelli della Confraternita di Sant’Antonio di Capistrello guidata dal priore Aldo Pizzi e dall’assistente spirituale don Antonio Cappadocia che nella circostanza sono stati accolti dal priore dell’arciconfraternita di Padova Leonardo D’Ascenzio nella Basilica del Santo dove lo stesso ha riservato premurosamente alle delegazioni i primi posti per la preghiera e per la partecipazione alla Santa Messa. Al termine della celebrazione eucaristica le rappresentanze sono state ricevute nella sala priorale per lo scambio reciproco dei saluti e delle rispettive esperienze di spirituali. Dopo questo momento d’incontro gli abruzzesi, hanno visitato la Basilica, i musei e le strutture conventuali dove è stato possibile tra l’altro ammirare le pregevoli opere di Donatello, Giotto, Tiziano e di Giovanni Antonio Requesta detto il “Corona”, unitamente allo scalone d’onore della scuola del Santo realizzato dall’architetto Giovanni Gloria e la loggia che si affaccia sulla Piazza del Santo dove si affacciano le autorità religiose nelle varie solennità. Giova ricordare che da questa loggia si affacciarono anche i papi Pio VI nel 1782, Pio VII nel 1800 e San Giovanni Paolo II nel 1982. Dal cortile della magnolia è stato poi effettuato anche un collegamento con alcuni soci devoti a Sant’Antonio del Club abruzzese di Cleveland negli Stati Uniti d’America. Prima di rientrare nelle rispettive località di provenienza il presidente Sciullo della Rocca ha ringraziato i soci Angela Fantozzi e Marcello Masci per avere curato i rapporti tra i sodalizi e il priore dell’Arciconfraternita di Sant’Antonio di Padova D’Ascenzio anche egli di origine abruzzese per la fraterna accoglienza.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…