Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
“Per le rue di San Valentino”: passeggiata del borgo antico

venerdì 10 agosto 

Dalla chiesa fuori le mura dedicata a San Rocco, santo che protegge dalla peste, al Museo dei Fossili e delle Ambre, nel palazzo Delfina Olivieri, con piccola degustazione dei prodotti della tradizione di San Valentino. In mezzo c’è tutto il centro storico da visitare. Si svolgerà domani, venerdì 10 agosto, la manifestazione “Per le rue di San Valentino”, passeggiata gratuita lungo le piccole strade di San Valentino in A.C. (Pe), per conoscerne i luoghi, i personaggi e le tradizioni che hanno fatto la storia del borgo antico. L’evento è organizzato dal Comune di San Valentino, in collaborazione con l’associazione Amici del Museo.

La partenza è prevista per le ore 17,30, dal piazzale antistante la chiesa di San Rocco: i partecipanti saranno accompagnati da un gruppo di esperti di storia e tradizioni locali lungo un itinerario storico-artistico, che non trascura cenni alla tradizione di cui è ricca l’antica Castrum Petrae. Documenti d’archivio, note di storia dell’arte, personaggi e aneddoti della antica e recente storia di San Valentino. Il percorso riguarderà luoghi, chiese, palazzi, monumenti, vicende spesso sconosciute, ma sorprendenti per la loro dimensione nazionale e internazionale. Chi era Silvino Olivieri? E Papè, amica del brigante Nicola Marino? È di Vanvitelli il progetto del Duomo? E che c’entra l’invenzione dell’elicottero con San Valentino?

È vero che nelle chiese, rarissimo caso forse unico, ci sono ben quattro organi storici a canne? Una maniera anche per far luce su errori e false interpretazioni divenute nel corso degli anni fantasiose e improbabili verità, utilizzate superficialmente persino da pubblicazioni e organi di stampa. Domande e dubbi a cui cercheranno di rispondere gli organizzatori della manifestazione, la prima che affronta la interessante e ricca storia di San Valentino, a cui seguiranno altri appuntamenti. E dopo la passeggiata, non poteva mancare la degustazione di prodotti tipici della tradizione culinaria di San Valentino, dalle “pallotte cace e ove”, alle “morette”, dal “soffione” olio, miele, vino e farina di solina, al “gelato all’ambra”.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…