Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pescara, da oggi il Festival della Laicità: sesso e società

All’Aurum di Pescara venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 ottobre le tre giornate centrali del Festival mediterraneo della laicità

 

XI FML - Festival Mediterraneo della Laicità. Il tema di questa undicesima edizione è “Sesso e società. Che genere di ingiustizie?”

Si apre all’Aurum di Pescara venerdì 19 pomeriggio, per poi proseguire sabato 20 pomeriggio e concludersi domenica mattina 20 ottobre 2018 il Festival mediterraneo della laicità che è giunto alla sua undicesima edizione.

Lo scopo del Festival e dell’Associazione Itinerari Laici – che organizza l’iniziativa - , come si legge nel sito ufficiale della manifestazione pescarese (www.itinerarilaici.it), è quello della “piena realizzazione di uno stato laico, neutrale rispetto a tutti i culti, indipendente da tutti i cleri, libero da qualsiasi concezione teologica, che consenta l’uguaglianza di tutti di fronte alla legge attraverso l’esercizio dei diritti civili garantiti fuori da qualsiasi convincimento religioso e che consenta altresì la libertà di tutti i culti.”

Nelle tre giornate di lavori del Festival studiosi, filosofi, economisti, docenti universitari solleciteranno con le loro relazioni il dibattito con il pubblico intervenuto all’iniziativa. Il Festival si svolge in collaborazione con LabOnt, Laboratorio Ontologico del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Torino presieduto dal Prof. Maurizio Ferraris ed è selezionato tra i progetti culturali italiani sostenuti con i fondi dell'Otto per Mille della Tavola Valdese Inizio modulo Fine modulo A Pescara, a Palazzo di Città, si è svolta ieri la Conferenza Stampa di presentazione delle tre giornate centrali della undicesima edizione del Festival Mediterraneo della laicità.

Da oggi sino a domenica 21 ottobre 2018 all’AURUM di Pescara si terrà una tre giorni di incontri e confronto sul tema “Sesso e società. Che genere di ingiustizie?”

Negli ultimi anni si è verificato nel nostro paese, e non solo, un crescente dibattito (non sempre pacifico) sui temi della sessualità, dei generi, delle nuove forme di genitorialità e delle tecniche riproduttive, della disparità economica tra donne e uomini, del femminicidio, delle nuove frontiere del sesso (sex robot). Qual è il rapporto tra conoscenza, corpo e genere? Quali problemi etici fanno emergere la gestazione per altri, la fecondazione assistita e la robotica sessuale? Quali problemi morali la questione della cura pone rispetto alla tutela dei diritti di alcune categorie sociali? È possibile esplorare nelle epoche e nei luoghi di cultura mediterranei il contributo al sapere, ai saperi, delle donne? L’edizione di quest’anno del Festival e le tre giornate di studio hanno l’obiettivo di rispondere a queste e ad altre domande, comprendere e analizzare la questione dei sessi, della sessualità e dei generi da più punti di vista: quello della filosofia, della bioetica, della medicina, dell’arte, della scienza, dell’economica.   il Festival Evento

  venerdì 19 ottobre 2018 h. 16.30 AURUM Pescara, Sala Francesco Paolo Tosti, piano terra

Sessualità, società e censura nella letteratura araba. Elvira Diana, Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara Professore di Lingua e Letteratura araba Educare alle differenze. Monica Pasquino, Presidente di Scosse, Associazione di Promozione Sociale, Roma Riflessione maschile sulle relazioni di genere. Stefano Ciccone, Associazione e rete nazionale Maschile plurale

sabato 20 ottobre 2018 h. 16.30 AURUM Pescara, Sala Francesco Paolo Tosti, piano terra Arte, sesso, corpo femminile nell'arte contemporanea. Caterina Iaquinta, Storica dell’arte, Roma Filosofia e medicina di genere. Cristina Amoretti, Università di Genova, ricercatrice in Logica e Filosofia della scienza Differenze di genere nel lavoro. Alina Verashchagina, Università Politecnica delle Marche, Economista

domenica 21 ottobre 2018 h. 09.30 AURUM Pescara, Sala Francesco Paolo Tosti, piano terra Sesso, nuovi diritti, nuove forme di genitorialità. Vera Tripodi, Università di Torino, Dipartimento Filosofia e scienze dell’educazione La femminilizzazione del lavoro. Maurizio Ferraris, Università di Torino, Dipartimento Filosofia e scienze dell’educazione Laicità come criterio per capire la Rivoluzione biomedica e evitare le ingiustizie di genere nel lavoro Maurizio Mori, Università di Torino, Dipartimento Filosofia e scienze dell’educazione

h. 13.00 Assegnazione del premio "Laici per il Mediterraneo 2018"

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…