Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Lutto nel giornalismo. Addio Amedeo Esposito.

E' scomparso ieri a 87 anni il giornalista aquilano Amedeo esposito, il cordoglio di chi lo conosceva.

"E ' morto Amedeo Esposito un maestro di giornalismo. Amedeo ha lasciato una impronta indelebile nella storia dell'informazione dell'Abruzzo". Si legge sul sito dell'ordine dei giornalisti Abruzzo. Lascia un vuoto incolmabile e un profondo dolore in tutti coloro che lo hanno conosciuto. Il suo impegno civile andava oltre la professione giornalistica, che ha onorato con grandi servizi e indimenticabili interviste come quella con il filosofo francese Jean-Paul Sartre e la sua compagna Simone de Beauvoir. Non ha mai fatto mancare consigli e indicazioni ai giovani che si sono avvicinati alla professione. La sua passione per la storia locale, soprattutto dell'Aquila, lo ha visto impegnato fino alla fine nel mantenere viva la memoria delle vicende e dei protagonisti che hanno restituito la nostra società alla vita democratica. Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti esprime profondo cordoglio e si stringe al dolore dei familiari".

Il Sindaco de L'Aquila, Pierluigi Biondi, posta: "Ciao, Amedeo. Come lo porti tu, quel papillon, non lo porta nessuno."

Il Sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis esprime profondo cordoglio per la morte del girnalista Amedeo Esposito, che da qualche anno viveva anche a Montesilvano. “Amedeo Esposito era un professionista molto apprezzato in città, era gentile, con un piglio garbato, ricordato per il suo farfallino che lo rendeva un uomo di altri tempi. In città era molto amato, seguiva i fatti di Montesilvano e gli eventi culturali ed era molto attento alle dinamiche sociali del territorio. Ci mancheranno la sua gentilezza, le sue intuizioni, il suo animo critico e generoso. Al figlio Fabrizio e ai familiari dell’indimenticabile Amedeo Esposito le più sentite condoglianze dell’amministrazione comunale di Montesilvano”.

Il Sindacato giornalisti abruzzesi esprime profondo cordoglio per la morte del collega Amedeo Esposito, professionista elegante e scrupoloso, dallo stile e dal garbo di altri tempi. "Ha lavorato nella sede regionale dell’Ansa e al Messaggero, giornale con il quale ha continuato a collaborare per lunghi anni. Memoria storica dell’Aquila e d’Abruzzo è stato il Maestro di una generazione di colleghi che si sono formati alla sua scuola, con il suo rigore e la sua salda capacità di essere una guida per chiunque avesse bisogno di consigli. Ci mancheranno la sua gentilezza, le sue analisi, le sue intuizioni. Al figlio Fabrizio e ai familiari tutti le più affettuose condoglianze del Sindacato giornalisti abruzzesi".

"Ci ha lasciati Amedeo Esposito, grande giornalista aquilano, tesserato onorario ANPI L’Aquila. Uomo di Libertà!" Dall'ANPi de L'Aquila, su Fb.

"Sono profondamente addolorato. Eravamo legati da una bella, sincera e lunga amicizia.Uno dei primi e più cari colleghi che ho conosciuto subito dopo il mio arrivo alla RAI dell' Abruzzo nel maggio del 1984 Ricordo con commozione , gratitudine ed orgoglio le sue parole di stima quando sei anni fa a L'Aquila mi ha consegnato un importante riconoscimento professionale. Ci siamo incontrati ancora tante altre volte volte sia a L'Aquila che a Montesilvano, dove veniva al mare ed era sempre un piacere dialogare con lui, storico giornalista aquilano" così Domenico Logozzo già giornalista Rai.

L'imprenditore Carlandrea Falcone, coordinatore di forza Italia Montesivlano scrive sul social: "Grande Giornalista ..Grande Signore nella Vita, Montesilvano ti Saluta".

Ultima modifica il Venerdì, 15 Novembre 2019 18:21
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…