Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Bar manager dell'anno. Stefano Damiani, un talento abruzzese a Londra

Partito per Londra 5 anni fa, Stefano ha percorso la dura strada della gavetta, per diventare uno dei più giovani Bar Manager dell'anno. Ecco la sua storia.

 

Londra – Era il 2011 quando Stefano Damiani, originario di Bellante, decideva di lasciare la sua terra per trovare a Londra le soddisfazioni a lungo cercate in Abruzzo. Entrato a lavorare per la Novus Leisure, catena con più di 40 locali dislocati tra il centro di Londra e il resto d'Inghilterra, in soli 5 anni ha percorso con tenacia la strada della gavetta fino a diventare, appena un anno fa, Bar Manager del Bar Soho a Londra e quest'anno si è aggiudicato il premio di Bar Manager of the Year 2016.

“Quando sono partito per Londra avevo un solo obiettivo in mente: lasciare un segno, con il mio lavoro e il mio impegno. Sono stato molto fortunato perché, sin da subito, ho potuto lavorare con gente che mi apprezzava e non mi sono mai trovato nella posizione di dover chiedere una promozione, ma queste cose mi sono state offerte a tempo debito, ripagandomi per l'impegno e il lavoro svolto – racconta Stefano Damiani -. È stata dura, perché non è facile stare lontano da casa, però quando vedi che i tuoi superiori ti gratificano per il lavoro svolto trovi il carburante che ti occorre per andare avanti”.

Un bar a Londra è ben altra cosa da ciò a cui siamo abituati in Italia: nella capitale inglese un bar di piccole dimensioni, ad esempio, può contenere anche 300 persone, mentre uno più grande può arrivare ad una capacità di migliaia di persone. È un luogo dove si organizzano feste per eventi importanti, si trascorre del tempo sorseggiando cocktails, si ascolta musica; per tutto questo è necessaria una gestione delle risorse umane, dei fornitori, dell'ambiente, della cucina che risponda a standard ben precisi e che si presenta molto più articolata di quella richiesta per l'organizzazione di un tipico bar italiano. Proprio per la capacità di amministrare questi importanti fattori e per l'innovazione portata all'interno del Soho Bar, Stefano ha conquistato l'ambito Premio e la stima del General Manager e dell'Head Office della compagnia, da cui ha ricevuto l'incarico di partecipare alla realizzazione di nuove proposte per rinnovare altri locali di Londra.

 

 

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…