Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Tutti contro il salario minimo a 9 euro lordi

USB: appuntamento venerdì, 28 giugno 2019 dalle 10:30 a Chieti, lungo c.so Marrucino

"Non manca nessuno, tutti si stanno schierando contro il salario minimo a 9 euro lordi." Lo fa sapere USB, che sostiene: "Le forze politiche sono tutte dalla stessa parte, a parte il Movimento Cinque Stelle - che hanno fatto la proposta - che presenta la proposta, dal Pd a Forza Italia, da Fratelli d'Italia alla Lega. Contrari i sindacati e Confindustria che ormai parlano la stessa lingua. Non c'è un solo interlocutore che abbia il coraggio di prendere posizione dalla parte dei lavoratori".

Il lavoro in Italia si fonda sulla contrattazione collettiva, gli stipendi e le condizioni non retributive dei lavoratori vengono fissati da uno dei numerosi schemi contrattuali nazionali, non esistendo realmente il salario minimo. Il salario minimo a 9 euro determnerebbe aumento del costo del lavore tra i 4,3 mld di euro e il 6,7 mld di euro. Assolombarda sostiene che è la strada sbagliata, Cnfindustria cheè incoerente rispetto alla Flat Tax. La Lega, in commissione lavoro, dove si sta disctendo la proposta 5s, ha proposto di circoscrivere l’introduzione del salario minimo ai soli settori scoperti dalla contrattazione.

USB venerdì, 28 giugno 2019 dalle 10:30 a Chieti, lungo c.so Marrucino, all'altezza della Prefettura, USB terrà "un' iniziativa pubblica di denuncia sociale e di sensibilizzazione, nella giornata di mobilitazione nazionale del sindacato USB: Salario Minimo contro Lavoro Povero."

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…