Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Val di Sangro/ex Blutec. Operai, sciopero ad oltranza per ritardo stipendi

200 famiglie Manifestazione di solidarietà. Sabato 19 gennaio 2019, ore 10:00, via Napoli 11, davanti i cancelli della ex-Blutec in Val di Sangro. - 24 gennaio si riunisce il MISE

 

Invitate tutte le organizzazioni sindacali per los ciopero di domani 19 gennaio davanti all'azienda.

"Non bisogna commettere gli errori commessi nel recente passato, in stabilimenti anche a noi vicini, il lavoro va difeso #ADESSO, ORA, poichè abbiamo ancora il potere contrattuale che tra qualche tempo potrebbe venire a mancare. Se cio` dovesse avvenire, allora sarà inutile abbaiare alla luna." L'appello della USB il sindacato che appoggia questo sciopero, "Chiamiamo quindi tutto il territorio ad aderire compatto a questa manifestazione a sostegno dei 200 operai ex-Blutec. Chiediamo alle istituzioni, alle associazioni e a tutti i cittadini di dimostrare la massima solidarieta` verso circa 200 famiglie. Ma soprattutto chiediamo a tutti gli operai, non solo della ex-Blutec, ma di tutta la Val di Sangro a restare uniti e a lottare per la propria dignita` e per il proprio futuro".

Il MIse si riunirà il 24 gennaio ore 9 per discutere della situazione, lo riferisce Sara Marcozzi, candidato presidente M5S per Regione Abruzzo, che aggiunge: “Al tavolo saranno affrontate le criticità della situazione con l’obiettivo di trovare la migliore soluzione possibile per i lavoratori” “Con questo tavolo tecnico - conclude Marcozzi - il governo nazionale, che insieme ai lavoratori aveva già fatto pressioni affinché venissero pagati gli stipendi in favore dei dipendenti, vuole ribadire l’attenzione riposta verso centinaia di persone e altrettante famiglie che vivono in Abruzzo e che sono messe in gravi difficoltà dai proprietari dell’azienda”.

Ultima modifica il Venerdì, 18 Gennaio 2019 17:59
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…