Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
"Camminata tra gli olivi" in 103 città italiane

27 ottobre, per i 25 anni delle città dell'olio

 

 Sono oltre cento le città che prendono parte alla terza edizione della "Camminata tra gli olivi", appuntamento in programma con l'Associazione nazionale Città dell'Olio il 27 ottobre fra colline, sentieri, terrazze e borghi alla scoperta di itinerari nell'Italia dell'olio extravergine. L'iniziativa, che per l'occasione festeggia i 25 anni delle Città dell'olio, è stata riconosciuta con il premio onorario "Raccomandato dalle Strade dell'Olivo del Consiglio d'Europa" dalla fondazione The Routes of the Olive Tree che ha sede a Kalamata in Grecia. 

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Sardegna, Sicilia, Puglia, Toscana, Umbria, Veneto e Trentino. Sono 18, come si diceva, le regioni coinvolte. Da Rossano in Calabria a Iseo in Lombardia, da Diano Marina in Liguria a Pove del Grappa in Veneto e fino a Campobello di Mazara in Sicilia, sono 103 Comuni in cui saranno organizzati gli itinerari. Abruzzo sono 11 i comuni: Atri (TE) Bucchianico (CH) Casoli (CH) Città Sant’Angelo (PE) Controguerra (TE) Fossacesia (CH) Loreto Aprutino (PE) Moscufo (PE) Rapino (CH) Sant’Omero (TE) Tocco da Casauria (PE)

L'evento prevede appuntamenti dedicati a famiglie e appassionati, attraverso paesaggi legati alla storia ed alla cultura dell'oro verde e percorsi tra gli olivi con caratteristiche storiche e ambientali selezionati da ogni singolo Comune. "La Camminata tra gli Olivi - commenta il presidente delle Città dell'Olio Enrico Lupi - è un evento che continua a sorprendere per la capacità che ha di coinvolgere migliaia di persone a dimostrazione del fatto che il turismo dell'olio è un asset strategico delle nostre economie locali".

L'Associazione Nazionale Città dell'Olio, con i suoi oltre 320 soci tutti enti pubblici (Comuni, Province, CCIAA, Parchi e GAL) tutela il territorio olivicolo e si batte per la valorizzazione dei paesaggi e per l'inserimento di aree territoriali olivicole nel prestigioso Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici del Ministero delle Politiche Agricole.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…