Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano. Bilancio approvato 2017/2019. Aliano legge il patto con Maragno e poi si astiene

di Angela Curatolo

Votanti, punti salienti del bilancio e gli emendamenti accolti. #Montesilvano2019 non compatta sul voto. Bando per gli eventi estivi e congelate somme della delega di De Martinis.

 

 

Il voto, colpo di scena. Le tre identità del #M2019

Favorevoli

Di Pasquale, D'Alonzo, Di Stefano, Maragno, Di Giovanni, Di Felice, Musa, i 2 Palumbo, Falcone Orsini, Tocco, Di Battista.

 

Astenuti

Aliano, Daventura, Silli, Pompei

 

Contrari

D'Ignazio, Straccini, Ballarini, Di Carlo. Il Presidente Umberto di Pasquale aggiunge: “Stefano Di Blasio e Lino Ruggero sono andati via”

 

Anche questa volta l'Amministrazione Maragno ha superato l'impasse e non si tratta soltanto della voglia di tutti di restare, in ballo c'era il terzo commissariamento lungo, molto lungo, troppo lungo.

 

Un voto che lascia l'amaro in bocca, dimostrando la difficoltà a raggiungere una stabile maggioranza. Il bilancio ha coinvolto tutte le parti consiliari, già in commissione era stato costruito e discusso ottenendo per gli emendamenti il parere di giunta.

 

I punti salienti finanziati in bilancio: la messa in sicurezza della discarica di Villa Carmine, quella definitiva, le somme sono 200mila del Comune + 200 mila della regione. Ci sono “le risorse sul porta porta spinto”. Inoltre sono previsti per questo anno: un Centro raccolta riuso di oggetti, i lavori sulla Via dei Grandi alberghi, Via Maresca. Lavori all'antistadio di Via Senna, alloggi popolari e Scuola materna di Via Sospiri.

 

“Pensare di proseguire a gestire in maniera dilettantistica i flussi migratori è impensabile, né farli gestire alla Prefettura. Fosse per me non vorrei neanche un profugo sul territorio ma non si può, sic et simpliciter, voltare la faccia dall'altra parte” Così l'intervento nella discussione sul bilancio del sindaco Francesco Maragno che garantisce: “con gli Sprar chiuderanno i CAS”.

 

“A Montesilvano sono arrivati con i CAS soggetti con malattie debellate da anni qui, con gli Sprar, questo non accadrà più, arriveranno famiglie, ci apriremo. Ci saranno meno uomini, sono quelli che portano più disagi”.

 

Questa mattina, dopo aver approvato il Dup, senza problemi di sorta, l'assessore alle finanze e bilancio D. Comardi legge la delibera, il consigliere A.H. Aliano rimarca che l'aula si svuota e chiede la sospensione.

 

Emendamenti accolti.

 

Molti gli emendamenti accolti del Pd, tutti illustrati da Feliciano D'Ignazio: Via Tamigi, 30 mila euro per buche e traffico, all'unanimità anche alla fibra ottica nelle scuole. Sì anche a banchi più grandi per le scuole per facilitare le esercitazioni antisismiche.

 

 

 

Sono 6 gli emendamenti accolti del M5s: giochi per bambini disabili nei parchi, cambiare tipo d'asfalto, 5mila euro per evitare di vanificare il lavoro dopo la pioggia propone un bitume in sperimentazione. anche all'illuminazione al led su via Vestina. 20Mila euro per le strisce pedonali. Acquisto fototrappole. Ritirato, invece, emendamento su eco compattatori.

 

Il presidente Di Pasquale accoglie la richiesta di Aliano e sospende la seduta che riprende nel pomeriggio intorno alle 15.

 

Il gruppo #Montesilvano2019 elenca gli emendamenti.

 

Aliano legge il frutto della concertazione tra il gruppo consiliare e Maragno, 4 punti: 110 mila euro per il centro cittadino commerciale ciclopedonale, nel week end; congelamento delle somme per gli eventi in attesa di bando, che quindi non saranno gestiti direttamente dall'assessorato di De Martinis; la costruzione del teatro del mare.

 

Sugli Sprar Aliano, a nome sempre del #M2019, chiede un nuovo bando per gli immobili, lontani dalle zone turistiche e l'esclusione della struttura Trisi, destinandola a struttura sportiva.

 

Gabriele Di Stefano, a questo proposito, ricorda sia in consiglio che in una nota diffusa: “mi è stato assicurato che il centro Trisi non ospiterà i profughi, ciò anche in rispetto alla volontà del donante Sig. Francesco Trisi, che ha motivato l’atto di donazione, con il fine di assicurare una continuità nella promozione dello sport. Va da sè pertanto che l’utilizzo non rispettoso dell’atto di donazione non è consentito.”

 

“Mai nessuna amministrazione ha coinvolto tutte le parti nel bilancio”. D'Ignazio, PD, pur condividendo molti punti del documento (centro cittadino, Sprar) annuncia il voto contrario, “solo per ragioni politiche”.

 

Straccini del M5s dichiara, “mi aspettavo di più dal gruppo #M2019, chissà che doveva succedere e invece...”

 

Il gruppo #M2019, precisa Aliano, doveva scegliere tra due soluzioni “ma ha preferito scongiurare il commissariamento”. Annuncia che una parte del proprio gruppo consiliare voterà in un modo e una parte in altro.

 

 

E così è stato.

 

Tutti escono con ciò che volevano da questa votazione?

 

Dati tecnici di seduta dal Comune

13 voti a favore, 4 astenuti e 4 contrari. Così il Consiglio Comunale di Montesilvano ha approvato il bilancio di previsione 2017/2019.

Il bilancio è stato licenziato, modificato da 3 emendamenti del Pd. Il primo riguarda 30.000 euro per l’adeguamento e la manutenzione di via Tamigi. 6.700 euro sono stati destinati all’installazione della fibra ottica nelle scuole Silone, Delfico, Direzione Didattica e Rodari; mentre 2500 euro per l’acquisto di nuovi banchi. 5 gli emendamenti a firma del Movimento 5 Stelle, approvati dall'assise: 10.000 euro per l'acquisto dei giochi per bambini con disabilità per i principali parchi pubblici della città; 5.000 per l’utilizzazione di un asfalto resistente per la riparazione delle buche; 15.000 euro i fondi per la realizzazione di attraversamenti al led in via Vestina; 3.000 euro per l’acquisto di nuove foto trappole, che si aggiungono alle già esistenti, per stanare gli incivili che gettano i rifiuti senza rispettare le regole; e 20.000 euro per nuova segnaletica stradale orizzontale.

Approvato all'unanimità l'emendamento a firma del gruppo #montesilvano2019 con il quale vengono spostati 90.000 euro dal capitolo inerente le manifestazioni estive che verranno effettuate mediante un apposito bando pubblico, in favore del capitolo relativo alla sanità. Disco verde, con 3 astenuti, anche per l'emendamento relativo a 110.000 in favore del progetto di ciclopedonalizzazione di corso Umberto nel tratto tra via San Francesco e viale Europa.

Maragno: “Sono diversi i punti che connotano il valore aggiunto di questo bilancio -  ha dichiarato il sindaco Francesco Maragno - a cominciare dal progetto del sistema antiallagamenti, su cui stiamo lavorando da mesi per definire la soluzione ad una problematica che la città di Montesilvano vive da decenni. Abbiamo stanziato delle somme per avviare il sistema della raccolta porta a porta su tutta la zona collinare e nel quartiere PP1, forti degli ottimi risultati che la fase sperimentale che sta coinvolgendo 300 famiglie di Montesilvano Colle ci sta consegnando. Proseguiremo nell’attivazione della progettualità dello SPRAR, il Sistema di Protezione per richiedenti asilo e rifugiati, l’unica soluzione che ci permette di dare risposte concrete ai cittadini, gestendo in prima linea l’accoglienza dei migranti, funzione fino ad oggi delegata alle Prefetture. Solo l’avvio di progettualità, in attesa dell’approvazione da parte del Ministero, ha portato al congelamento dei flussi dei migranti sul territorio, nel rispetto delle clausole della salvaguardia”.

Ultima modifica il Venerdì, 21 Aprile 2017 16:48
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…