Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano/Centro Sportivo Trisi, aggiudicati i lavori per 542mila euro

per un impegno di spesa di 1 milione, grazie ad un mutuo a tasso zero contratto entro il 2018 con l'Istituto per il Credito sportivo, come si legge nella determina pubblicata oggi sull'albo pretorio.

 

Aggiudicati alla ditta Scarafoni di Giulianova i lavori, per l’importo complessivo di €. 542.972,52, i lavori per la riqualificazione del centro sportivo Trisi in via San Gottardo, costruito dalla famiglia Trisi, anni ‘80; oggi di proprietà del comune di Montesilvano e gestito dall’Azienda speciale. 6 campi scoperti da tennis, 8 campi coperti da tennis, calcio a 5 e polivalente calcio-tennis-minibasket e un edificio adibito a spogliatoi e servizi e l’Amministrazione lo ritiene un punto sportivo cittadino.

Nel 2016, si legge nella determina pubblicata sull’albo pretorio oggi, è stato deliberato dalla Giunta Maragno pro tempore, “di recepire e approvare lo studio di fattibilità elaborato dall'Azienda Speciale dell'importo complessivo di €. 4.200.000,00, relativo alla riqualificazione e rilancio del centro sportivo Trisi, comportante in particolare l'attivazione del mutuo di €. 1.000.000,00 – a tasso zero dell’Istituto per il credito sportivo, grazie a un fondo a disposizone di 100milioni di euro, in seguito a un protocollo Anci- per la realizzazione dell'intervento di adeguamento del centro sportivo in argomento, così come stabilito nella delibera di Giunta municipale n. 273 /2018 ad oggetto “Centro Sportivo Trisi – atto di indirizzo politico-amministrativo”.

In questa fase la riqualificazione del centro sportivo comprende il rifacimento dei campi da gioco e di adeguamento degli spogliatoi per l’impegno complessivo di spesa di €. 1.000.000,00, con mutuo a tasso zero, con l'Istituto per il Credito Sportivo, protocollo d'intesa con ANCI, per gli Enti Locali.

Il progetto definitivo è stato redatto dal tecnico incaricato arch. Salvatore Colletti di Pescara.

"Pensammo di riqualificare il centro Trisi, che oggi ha delle utenze annuali, più o meno di 90mila euro all'anno, per rendere indipendente la gestione aumentando i servizi e quindi le entrate  e la frequentazione". Spiega il già sindaco Francesco Maragno, "Avevamo pensato ad un campo da paddle, secondo sport in Spagna, qui sta prendendo piede e c'è richiesta". Riferisce, il consigliere comunale di Forza Italia, che la visione del centro Trisi era molto ampia, con tante novità, "ma questo è legato ad un progetto molto più grande che prevede l'apporto dei privati".

L’auspicio è che pari somme vengano, oggi, dall'attuale amministrazione, trovate per un teatro, una piazza, una via pedonale, una nuova biblioteca e un museo civico, strutture importanti per far crescere la città.

Ultima modifica il Mercoledì, 11 Settembre 2019 18:13
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…