Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano, eternit e altri rifiuti pericolosi sulle rive del Saline.

Fivra su lane minerali; "correggete articolo, sostituite 'pericolose con 'speciali' ". Quintali di rifiuti speciali abbandonati sulla strada a ridosso dell’ex discarica di Villa Carmine. Intervento congiunto della Polizia municipale e dell’associazione Nuovo Saline

Quattro grossi sacchi industriali per trasporto rifiuti (big bag) sono stati ritrovati sulla strada perifluviale a ridosso dell'ex discarica di Villa Carmine, abbandonati sul ciglio stradale. Sul posto è intervenuto il personale della Polizia Municipale di Montesilvano e il personale tecnico della Nuovo Saline onlus. Da un’analisi visiva esterna dei colli si tratta di rifiuti pericolosi, presumibilmente originati da un attività di demolizione edile, in particolare si notano guaine bituminose, lana di vetro ed eternit.

"L'area è stata perimetrata dal personale della Polizia municipale ed è stato avvisato telefonicamente il sindaco", spiega Gianluca Milillo, presidente e responsabile dello staff tecnico ambientale della Nuovo Saline, "La precedente attività di monitoraggio di quel tratto di fiume, realizzata da noi risale a 48 ore prima del rinvenimento, pertanto l'abbandono è avvenuto negli ultimi due giorni, con un mezzo pesante e verosimilmente dotato di un braccio meccanico. Si tratta di qualche quintale di rifiuti. Noi, come associazione rimarchiamo, che, purtroppo, proprio l’assenza di vigilanza rende quella zona altamente vulnerabile a questo tipo di reati. Seguiranno da parte di Nso campionamenti e analisi del tratto fluviale per verificare se ci siano state dispersioni o nocumento alla matrice ambientale".

Il materiale attualmente è ancora sul posto in quanto per rimuoverlo c’è bisogno di mezzi adeguati e di ditte in grado di rimuovere e trattare rifiuti pericolosi. "Grazie alla stretta collaborazione tra associazioni e istituzioni locali, siamo riusciti a intervenire prontamente", aggiunge l’assessore alla Polizia municipale, Valter Cozzi, «perché la conoscenza approfondita del territorio e le capacità tecniche possono essere un’arma eccellente per la difesa del territorio, come in questo caso. Il problema è che persone che non esito a definire criminali, utilizzano ditte disposte a tutto pur di disfarsi di rifiuti che mettono a rischio l’ambiente e la salute delle persone. Un plauso particolare va sia alla associazione Nuovo Saline che al nostro personale di Polizia municipale".

Ultima modifica il Mercoledì, 21 Novembre 2018 18:18
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…