Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano/eventi. Carlandrea Falcone “ecco il mio voto sull'operato svolto”

Carlandrea Falcone, presidente della commissione commercio, turismo, industria,agricoltura, grande distribuzione risponde ad alcune domande per tirare un bilancio sulle questioni di propria competenza e dare un voto sull'operato dell'amministrazione per gli eventi e turismo.

 

Nella nebbia dell'insoddisfazione collettiva, dell'immobilità, degli errori, delle questioni irrisolte, seppur ereditate, potrebbero fare da contrappeso alcune piccole novità trascurate come regolamenti commerciali, nascita dell'atteso mercatino del pesce, l'isola pedonale sul lungomare estiva, la poltrona in affitto, il primo Capodanno in piazza con Vincenzo Olivieri che ha attirato 1000 spettatori. Progetti che celano dietro le quinte la costante collaborazione del portabandiera di Forza Italia, Carlandrea Falcone, “esordiente della politica”, che ammette “a me piace stimolare l'attività degli assessori”. All'inizio della consiliatura ha lavorato con Lucia D'Onofrio, già assessore al commercio, la cui delega ora è passata a Paolo Cilli. “Mi trovavo con Lucia, siamo riusciti a portare avanti molti progetti”. Ha lavorato gomito a gomito con Ottavio De Martinis, vice sindaco e delegato agli eventi. Alcuni consiglieri di opposizione lo stimano. Il suo atteggiamento in commissione ha già sfidato i tempi biblici burocratici per approvare alcuni regolamenti come quello del mercatino del pesce, dei parrucchieri e estetisti, tatuatori, dei mercatini rionali che vedono la nascita del Ranalli a breve. Sarà presto ripreso anche quello degli orti sociali “sono state individuate due aree, ci vogliono14 mila euro, stiamo cercando di appoggiarci ad associazioni che possono insegnare anche a chi non è esperto ”. Ha spinto per la nascita di Ristoriamo, composta da 11 ristoratori di Montesilvano, “ho saputo che potrebbero aggiungersene altre 10”. Un'associazione venuta fuori dal tavolo del commercio.

Quali idee sono sorte e quali verranno fuori da Ristoriamo?

Intanto 11 ristoratori che non si conoscevano oggi collaborano, si confrontano e sperimentano un menu vegano per accogliere i clienti con una valida alternativa culinaria. Inoltre nascerà un piatto che mira a diventare il simbolo della città. Ci stanno lavorando su, a me piacerebbe il ciabotto perchè fa parte della storia di Montesilvano.

Quali sono state le novità di questa estate?

La chiusura del lungomare, dalle 20.30 alle 24.00... e su alcune serate fino alle 2.00; la degustazione al mercato del pesce il giovedì sera, Festestiva, un calendario che curavo negli anni '80, che ha allungato dal 21 giugno al 6 settembre 2015 gli eventi estivi a Montesilvano. Ci sono state serate piene di gente che passeggiava. Come dimenticare Cerasuolo a mare organizzato dalla Confesercenti?

Per Natale ci si aspettava una chiusura più ampia del centro di Montesilvano, perchè le cose sono andate diversamente?

Ci sono stati degli ostacoli burocratici, diciamo, poi siamo partiti tardi. Natale a Montesilvano però, nonostante la storia delle casette, ha avuto il successo della pista di ghiaccio, la mostra di 120 presepi, capodanno in piazza, gli incontri dì Amare Montesilvano per i bambini, i mercatini e tante altre iniziative, per chiudere la befana il 6 gennaio, su corso Umberto con intrattenimento e shopping.

Che voto daresti, a questa amministrazione per il turismo e eventi in questo 2015?

Difficile dare un voto, mi sento di assegnare un 8 e mezzo e spiego perchè: in rapporto alle finanze, ai costi, siamo riusciti a fare molto. Questa estate abbiamo speso 75mila euro. Per il Natale 20mila e oltre ai vari intrattenimenti dal 6 dicembre al 6 gennaio, abbiamo avuto un bel capodanno con Olivieri, è venuta tantissima gente. Sono finiti i tempi in cui si potevano spendere 400mila euro solo per l'estate, magari! Dobbiamo fare tanto con poco, è difficile.

Onorificenze alle attività storiche della città, di che si tratta?

Ce ne sono tantissime, molto più di quel che si pensa. Entro gennaio ci sarà un avviso pubblico rivolte ad attività commerciali e artigianali di 30 e 40 anni di esercizio. Saranno premiate con un targa d'oro e di platino. Sembra poco ma per molti commercianti storici è un riconoscimento che attendono da tanto.

Un sogno che ti piacerebbe realizzare per la città?

Mi piacerebbe la costruzione di un pontile sul mare come hanno già fatto in molte città d'Italia e europee.

In che direzione dovrebbe andare Montesilvano per avere più partecipazione e presenze?

Ricreare ottimismo è la prima cosa. I montesilvanesi hanno mostrato di voler passeggiare, bisogna creare isole pedonali al centro, anche durante il fine settimana e non solo durante le feste e d'estate. Sarebbe un inizio.

Ultima modifica il Lunedì, 04 Gennaio 2016 22:42
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…