Stampa questa pagina
Montesilvano/giunta. Forza Italia, spunta ipotesi assessorato a Falcone

Sempre più concreta la delega di giunta per Fratelli d'Italia a Francesco Di Pasquale. Mistero sulla terza quota rosa: è prevista? E a chi sarà affidata? A Di Felice o a Ballarini?

Giunta De Martinis avvolta dal mistero e dal riserbo, tanto da pensare che ci siano ancora tante porte aperte prima della sua definizione. Intanto le voci corrono e riferiscono che a Forza Italia potrebbe stare stretto un solo incarico, che sia assessorato o presidenza, per lo scarto dei 100 voi con la lista Montesilvano in Comune. Se fosse veritiera questa versione, la Lega, che preme per 4 poltrone, dovrebbe rinunciare almeno ad una.

Quindi se diventasse definitiva la Presidenza del consiglio a Ernesto de Vincentis, Lega, la giunta avrebbe, si presume, come quota rosa, Deborah Comardi e Barbara Di Giovanni. Per il resto Paolo Cilli e Alessandro Pompei, Montesilvano in Comune, due per Forza Italia e una per FDI che probabilmente sarà ricoperta, nelle more di una risposta sulla questione Di Blasio, che resterebbe consigliere comunale, da Francesco Di Pasquale, primo dei non eletti, come esterno.

Per Forza Italia un assessorato andrebbe a Lino Ruggero, in quota UDC, primo della lista, e l'altro, si mormora, addirittura il nome di Carlandrea Falcone, esperto nel turismo, in particolare montesilvanese, che ha saputo distinguersi nei cinque anni della precedente amministrazione. Molte delle sue idee sono divenute realtà, gradite dalla cittadinanza, isola pedonale, mercatino ittico e Ranalli, targhe alle attività storiche, orti urbani sociali e altro. Già presidente della commissione turismo e commercio, nonostante gli oltre 300 voti, arrivato sesto, non è riuscito ad entrare in Consiglio Comunale con sorpresa di molti, anche di chi non lo ha votato. Vedremo che accade, è difficile pensare che in casa Lega si possa rinunciare ad una poltrona con i voti raggiunti.

Se invece rimanesse una sola postazione per Forza Italia in giunta, a quel punto ci sarà da domandarsi se la terza quota rosa verrà rappresentata dal partito del Sindaco. E chi sarà la designata? Valentina Di Felice, già presidente di commissione bilancio, o l'esordiente Paola Ballarini?

Questa terza poltrona, in caso non dovesse essere in quota rosa, potrebbero volerla in molti: E. H. Aliano, terza consiliatura, già presidente della commissione garanzia, breve assessorato alle spalle in politica della casa, oppure Corrado Di Battista, seconda consiliatura, ex presidente di commissione urbanistica.

L'ipotesi Falcone è da tenere in considerazione.

Ultima modifica il Giovedì, 06 Giugno 2019 08:24
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…