Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano in Regione, stima danni per stato di emergenza.

In Via Vistola fango ovunque in garage e taverne - La Regione fa sapere ai privati che hanno subito danni che possono rivolgersi al Comune di appartenenza e il 22 luglio è il termine ultimo per ricognizione

 

20.08 Aggiornamento. Il presidente Marco Marsilio, rende noto che presso la Struttura di protezione civile regionale sono state avviate le necessarie procedure di ricognizione per il tramite dei Comuni colpiti dal maltempo di ieri, 10 luglio, in prevalenza sulla costa. I privati interessati che hanno subìto danni potranno rivolgersi al Comune in cui il sinistro si è verificato al fine di presentare nel dettaglio la propria relazione. Si precisa che tale fase ricognitiva è necessaria per effettuare la valutazione della tipologia dell’evento emergenziale di protezione civile occorso, così come codificato all’art. 7 del D.Lgs n. 1 del 02/01/2018 (Codice della Protezione Civile). Il termine ultimo per la ricognizione dei danni è fissato al 22 luglio prossimo.

Questa mattina riunione il Sindaco Ottavio de Martinis, insieme agli altri sindaci dei Comuni della costa danneggiati, ha partecipato ad una riunione in regione Abruzzo con Marco Marsilio, governatore.

Dopo l'incontro ogni Comunei dovrà eseguire una stima dei danni prodotti dall'ondata di maltempo, come ha richiesto il Presidente, per chiedere lo stato di emergenza e gli eventuali risarcimenti.

Montesilvano dovrà procedere,quindi, a valutare tutte le conseguenze sul territorio. I residenti nelle zone più colpite della città hanno avuto danni alle automobili e alle case. In una traversa di Via Vestina, Via Vistola, le famiglie segnalano garage e taverne completamente allagati ed ora, dopo l'intervento della protezione civile per riassorbire l'enorme qualttà d'acqua, contano danni ingenti, automobili, stanze, mobili, utesili e tanta altra roba ricorperta di fango.

Gli abitanti di Via Vistola, come tutti i cittadini che hanno subito danni chiedono solo di non essere lasciati soli soprattutto in un momento di crisi economica come questo.

Ultima modifica il Giovedì, 11 Luglio 2019 20:11
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…