Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano, istituita commissione Nuova Pescara. C'è chi dice no.

Consiglio Comunale, approvato un ordine del giorno No ai fanghi di Ortona nel mare cittadino.

Commissione Nuova Pescara.

Il Consiglio Comunale di Montesilvano ha approvato oggi la costituzione di una "Commissione speciale per la trattazione degli atti prodromici alla proposta di fusione tra i comuni di Montesilvano, Spoltore e Pescara", per Gabriele Di Stefano, “l’occasione per ribadire la mia contrarietà al progetto.” Afferma intende continuare a lavorare per una “grande Montesilvano” e “non per una Montesilvano che si trovi ad essere una nuova Periferia di Pescara”, nel suo intervento, “i cittadini dei due comuni destinati a scomparire si vedrebbero sottrarre la propria identità senza ricevere alcun miglioramento, anzi molto probabilmente si troverebbero a subire dei peggioramenti soprattutto nella qualità dei servizi offerti, dato che l'unione dei tre centri non supererebbe i 250mila abitanti e di conseguenza si troverebbe ad utilizzare il bilancio del comune più grande, Pescara (peraltro in dissesto), che dovrà bastare a coprire il fabbisogno di una popolazione di gran lunga maggiore.” Rischiando sulla rappresentatività, i due centri minori rischierebbero seriamente di non trovare il giusto spazio nella rappresentazione delle esigenze dei propri territori “ Sul referendum sostiene, compreso nell'election day del 2014, serviva “un voto informato”, ”garantito da una campagna elettorale referendaria dedicata”, “con una campagna informativa adeguata, non solo i risultati, ma anche la stessa partecipazione alle urne sarebbero state diverse.” Precisa, “Risultati che proprio per tale motivo appaiono precari e inaffidabili” Nel merito, “la creazione di questo nuovo soggetto amministrativo di Grande Pescara nulla aggiunge ad altri strumenti di collaborazione già disponibili per una fattiva cooperazione tra Comuni” come il trasporto pubblico locale, la gestione dei rifiuti, i piani del traffico ed i collegamenti stradali, ecc.” Dubbi sui “presunti 45 milioni di euro di possibili finanziamenti persi” I risultati nel turismo, per richiamare gente si ottengono, per Di Stefano “soltanto con un serio impegno da parte delle istituzioni tutte nel far funzionare strutture, infrastrutture e servizi al cittadino in modo degno e trasparente, senza sperperi di denaro pubblico; e non allontanando dal cittadino il riferimento istituzionale di cui esso ha bisogno.”

Approvato al unanimità l'odg del consigliere Gabriele Di Stefano per deliberare la richiesta alla Regione Abruzzo di "assoggettare il progetto con il quale si intendono sversare i fanghi del dragaggio del porto di Ortona", nelle acque antistante il litorale montesilvanese, alla valutazione VINCA (di incidenza ambientale) al fine di garantire il massimo livello di protezione della salute pubblica e tutelare l’economia imprenditoriale turistica e balneare della città.

Approvazione all’unanimità dello schema di convenzione alla Centrale Unica di Committenza dei Comuni di Montesilvano, Cappelle sul Tavo e Collecorvino la seduta odierna del Consiglio Comunale.

Il protocollo, che vede il Comune di Montesilvano ente capofila, disciplina la gestione in forma associata tra gli Enti convenzionati della funzione e delle attività di acquisizione di lavori, servizi e forniture. La convenzione è finalizzata a consentire agli Enti l'ottimale gestione delle procedure di acquisizione di lavori, servizi e forniture; una migliore programmazione degli acquisti, nella prospettiva di una gestione più efficace ed efficiente delle procedure; di razionalizzare l' utilizzo delle risorse umane, strumentali ed economiche impiegate nella gestione delle procedure; di produrre risparmi di spesa, mediante una gestione unitari; di realizzare economie di scala e sinergie tecnico-produttive tra gli Enti.

Spostamento di 13 mila euro non spesi per il verde pubblico e destinati all’acquisto di arredi urbani; sì al fondo di morosità incolpevole, e consentirà di erogare i contributi destinati a quanti sono oggetto di procedure di sfratto per cause quali licenziamento, riduzione di orario di lavoro, cessazioni di attività o mancati rinnovi di contratto che hanno fatto regolare richiesta al Comune di Montesilvano.

Approvato anche il regolamento comunale sull'accesso agli atti amministrativi, debiti fuori bilancio per 3mila euro del 2012/2014. Con 17 voti a favore e 1 astenuto è stato approvato anche il regolamento comunale per la disciplina di spazi ed aree pubbliche e l'applicazione del canone. 16 voti favorevoli e 4 astenuti una mozione del consigliere Corrado Di Battista con la quale si impegna la Giunta a rivisitare i valori dei lotti edificabili per l’accertamento IMU entro il 31/12/2017 con effetti dal 1 gennaio 2018. Via libera anche alla mozione presentata dal gruppo consiliare del PD che impegna sindaco e Giunta al fine di promuovere una variante al piano regolatore di Montesilvano che interessi coloro che hanno presentato istanza di declassamento della zonizzazione attuale del PRG in cui rientrano i terreni interessati.

 

 

Ultima modifica il Martedì, 21 Novembre 2017 17:31
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…