Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano/PRG. M5S: auspichiamo scelte partecipate. Aliano “costituirò tavolo permanente”

Ballarini: “coinvolgere associazioni, cittadini e non solo costruttori come in passato”. Aliano “sarà esteso a rappresentanti di quartiere, tecnici, imprenditori”

 

E' noto, sin dalla campagna elettorale che l'amministrazione De Martinis voglia lavorare ad un nuovo prg. La delega a stilare il nuovo assetto è stata affidata all'assessore A.E. Aliano. I consiglieri comunali del M5S di Montesilvano si dicono "sempre favorevoli a ripensare un piano urbanistico con un modello nuovo di città, che tenga conto della conformità del territorio, delle sue potenzialità ma anche delle sue fragilità". Purchè, precisa Paola Ballarini "sia partecipato, con associazioni e cittadini e non certo costruttori come è accaduto in passato".

La frase "consumo del suolo zero spesso usata in campagna elettorale, ma senza nessun riscontro, deve essere l'input da cui partire, deve diventare un obiettivo, da raggiungere attraverso una scelta politica con lo scopo di favorire gli interventi di riqualificazione e di rigenerazione urbana". Si legge in una nota del gruppo consiliare. "Ma questa decisione dell'amministrazione comunale permette anche di poter cominciare un nuovo percorso nell'ambito delle scelte da fare per la realizzazione del piano urbanistico, un percorso che parte da una visione più democratica della macchina amministrativa e che coinvolge tutti i cittadini interessati. La famosa urbanistica partecipata che è una piacevole realtà in tante città ormai". Prendono ad esempio che "Rendere i cittadini partecipi e quindi anche responsabili delle scelte che riguardano il territorio, il paesaggio,l'ambiente, la sostenibilità e anche la salute per valorizzare e trasformare la città in un luogo che sia in armonia con i cittadini e che rispetti il loro bisogno di sicurezza e di condivisione degli spazi".

L'auspicio è quindi che "il Sindaco De Martinis e l'assessore all'urbanistica Aliano non si lascino sfuggire questa occasione, che si possa al più presto cominciare con gli incontri tra istituzioni e cittadinanza, rendere partecipi semplici cittadini, associazioni, studenti, volontariato, ordini professionali, società civile. Un laboratorio di confronto che coinvolge la cittadinanza, non può che portare un vantaggio nelle scelte di trasformazione dei luoghi in cui i cittadini stessi vivono e si confrontano ogni giorno."

“In verità tempo fa avevo comunicato che avrei costituito un tavolo permanente esteso a tutte le parti interessate.” Riferisce l’assessore Aliano, “Dunque rappresentanti di quartiere, tecnici, imprenditori”

Paola Ballarini pensa, ad esempio, a "un bosco urbano, tetti verdi, premialità per chi si attiva a fare questo nuovo tipo di urbanistica".

E proprio oggi il sindaco Ottavio De Martinis, in visita nella cittadina ungherese di #Hajduboszormény, scrive sul social, "Ogni due mesi in questa città piantano un albero e ogni persona lo adotta prendendosene cura".

Tutto fa pensare che potrebbe essere concorde al bosco urbano, chissà?

 

Ultima modifica il Venerdì, 13 Settembre 2019 18:32
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…