Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano/sgombero. Daspo Urbano? Bisogna attendere

Sgombero questa mattina in pineta. Osvaldo Cucciniello, "Dopo 10 minuti già tornati in pineta" ma ancora inapplicabile Daspo urbano, attendere tempi tecnici.

 

 

"Nei prossimi interventi - annuncia Cozzi - avremo uno strumento in più, ossia quello del Daspo Urbano, per la cui applicazione è necessario attendere i tempi tecnici dovuti alla pubblicazione degli atti di Consiglio. Il Daspo Urbano è un importante dispositivo previsto dal Decreto Minniti, che abbiamo approvato in Consiglio Comunale e che ci consente di intervenire incisivamente in materia di tutela della sicurezza urbana". Si legge in un comunicato stampa

Nello specifico l’articolo introdotto nel regolamento di Polizia Urbana prevede che, chiunque verrà sorpreso a bivaccare, o sarà autore di atti che impediscono accessibilità e fruizione di determinati luoghi, verrà condannato a pagare una sanzione tra i 100 e i 300 euro e sarà destinatario di un provvedimento di allontanamento dal luogo, per 48 ore, che in caso di reiterazione può essere esteso, su disposizione del Questore dai 6 mesi ai 2 anni. Allo scopo di contrastare fenomeni di stazionamento o di occupazione abusiva di spazi pubblici, il Consiglio Comunale ha individuato le aree urbane nei quali diventa applicabile il provvedimento.

Si tratta di scuole e plessi scolastici; luoghi di culto e cimiteri; musei, complessi monumentali e altri luoghi della cultura; edifici di interesse storico e artistico culturale quali Stella Maris, Villa Delfico e Villa Falini oltre al centro storico di Montesilvano Colle; aree su cui insistono impianti e strutture destinate alla ricettività turistica o interessati da flussi turistici: impianti sportivi, Pala Dean Martin, viale Aldo Moro e sue traverse, via Maresca, Corso Umberto; infine parchi, giardini e la riserva Naturale di Santa Filomena.

Intervento della Polizia Urbana con l'ausilio dei Carabinieri Operazione di sgombero questa mattina a Montesilvano. Si legge nella nota ufficiale del Comune.

Gli operatori della Polizia Locale, con l'ausilio degli uomini della Compagnia dei Carabinieri hanno eseguito un blitz nella riserva naturale di Santa Filomena, dove erano accampati alcuni extracomunitari. "Quello di questa mattina è stato solo il primo di una serie di interventi in programma per il ripristino del decoro urbano e la tutela della sicurezza dei nostri cittadini" ha dichiarato l'assessore alla Polizia Locale Valter Cozzi. Nell'area della pineta, antistante via Firenze, erano accampati circa 15 cittadini extracomunitari. L'operazione ha visto la rimozione, grazie anche all'intervento dei mezzi e degli uomini della ditta di gestione dei rifiuti, Formula Ambiente, di tende, sedie, materassi e altri materiali.

Cucciniello, 10 minuti e son tornati

"All'Assessore addetto alla sicurezza diamo una notizia, in pineta gli extracomunitari non hanno aspettato la notte per ritornare, ma hanno ripreso possesso dopo 10 minuti. Il loro commercio è molto redditizio." E aggiunge Osvaldo Cucciniello, residente nella zona, "forse è difficile esporsi o realizzare provvedimenti di cui non si ha contezza!" In ultimo fa due considerazioni: "dove trovano i soldi per il necessario?" E l'altra, "perché stazionano sempre in via Firenze in quel punto?"

Ultima modifica il Giovedì, 12 Ottobre 2017 16:04
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…