Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano, tempo di rivoluzione: nasce il Comitato cultura e territorio

Autonomo e indipendente dalla politica, a disposizione della città, con tre obiettivi: tutelare i beni del territorio, migliorare i servizi in biblioteca e organizzare un calendario di incontri su libri, arte, architettura, intrattenimento, ambiente e tanto altro.

E' nato ieri il Comitato cultura e territorio ad opera di un gruppo di cittadini con l'intento di coinvolgere la città, spingere alla partecipazione, fare cultura.

Aperto a tutti coloro che lo desiderino, il Ccet afferma di voler aprire una porta nella città verso il sapere, la creatività, l'arte.

I fondatori del Comitato provengono tutti da esperienze culturali diverse e, come impone lo Statuto, è bandita l'attività politica, “all'interno si fa solo cultura”. Una zona neutra in cui si esplora, si studia, si cerca.

I membri del comitato di aree politiche storicamente opposte, sono accomunati dall'intento di operare la vera “Rivoluzione” in città, e quella che passa per il sapere e per il territorio e la natura. Laddove la politica separa, la cultura armonizza con il fine di compattare l'anima cittadina, frammentata da sempre.

La carica del presidente del Comitato viene rivestita a rotazione ogni 6 mesi dai membri fondatori che sono: l'arch. Sara Tarricone, Luana Roselli, Michele Memartino, Massimo Messina, Andrea Del Sole, Ortensia Ortensia, Angela Curatolo, Marco Forconi, Franco Santucci, Andrea Del Sole, Marco de Marinis.

Il primo Presidente da cui partire è stato eletto all'unanimità: Massimo Messina, conosciuto per gli incontri organizzati nel Laboratorio informativo seguiti con vivo interesse da molti.

Un'avventura che il Comitato si appresta a sviluppare con i montesilvanesi attraverso gruppi di lavoro che avranno come leit motiv la tutela del territorio, promuovendo un progetto su Stella Maris e iniziative sul Saline, un calendario di eventi e manifestazioni con presentazione di libri, club di confronto, incontri con esperti, laboratori, mostre, laboratori, esposizioni e altro. Tra i principali obiettivi spicca quello che mira a migliorare i servizi nella biblioteca comunale e renderla più fruibile.

Per ora i gruppi sono 4 e tutti i Montesilvanesi interessati possono partecipare attivamente: biblioteca, che ha come referente Marco Forconi, coadiuvato da Messina e Curatolo; Architettura e urbanistica a cura degli Architetti Sara Tarricone e Ortensia Ortensia; Luana Roselli si occuperà di Ambiente e territorio e Franco Santucci, esperto di ricognizione e archeologia, organizzerà dei fotowalking per la città, esposizioni e corsi di fotografia e immagine.

Questo 'piccolo' gruppo di cittadini segna un grande passo per Montesilvano.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…