Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Rolls Royce compie 110 anni

Roma - La Rolls Royce compie 110 anni: era il 15 marzo 1906 quando Charles Rolls e Henry Royce decisero di fondare in Inghilterra una propria azienda automobilistica che sarebbe diventata l'emblema del lusso.

E se la casa britannica è passata attraverso crisi e fusioni, il mito della doppia R con la statuetta dello 'Spirito dell'Estasi' resiste al tempo e alla concorrenza. L'originario marchio con la doppia R rossa viene modificato poi in nero in segno di lutto dopo la morte nel 1933 di Henry Royce. Due anni dopo l'azienda trasloca da Manchester a Derby. La prima vettura, la Silver Ghost con motore a sei cilindri, ne decreta il successo mondiale. Per soddisfare l'enorme domanda nel 1921 l'azienda apre un secondo stabilimento a Springfield, in Massachussets, che verrà chiuso 10 anni dopo. Il telaio della Silver Ghost verrà inoltre utilizzato come base per la prima auto blindata britannica usata in entrambe le guerre mondiali, la Rolls-Royce Armoured Car. Nel 1931, l'azienda acquisisce la rivale Bentley. Ma alla fine del 2002, passa in mani straniere, quelle tedesche della BMW. Dagli aristocratici matrimoni delle famiglie reali fino alle pellicole di Hollywood, passando per gli eccessi delle rockstar anni '70 e le parentesi dei due conflitti mondiali, che sia la Phantom, la Silver Ghost o la Silver Shadow, la Rolls Royce ha conquistato tutti facendo da sfondo ad alcuni dei fatti più importanti del Novecento. Il binomio tra la RR e la famiglia reale inglese dura sin dal 1919 quando l'allora principe del Galles (poi re Edoardo VIII) riceve la sua prima Barker Rolls Royce Limousine. Nel 1950 la principessa Elisabetta riceve in regalo uno dei modelli più rari della casa automobilistica inglese: il Phantom IV, tutt'oggi in servizio accanto al Phantom VI del 1978 che ha accompagnato Kate Middleton all'abbazia di Westminster nel giorno del matrimonio con il principe William. Ma i Windsor non sono gli unici reali ad arrivare in chiesa a bordo di una RR: nel 1956 è la volta del principe Ranieri III di Monaco e di Grace Kelly. La Silver Cloud Landaulet è un regalo di nozze da parte del popolo monegasco. Nel 2004 invece la giornalista spagnola Letizia Ortiz sale a bordo della Phantom IV decappottabile dei Principi delle Asturie per sposare il principe Filippo.

Dai principi europei a quelli di Hollywood, l'auto più lussuosa conquista le stelle del cinema. Greta Garbo, Charlie Chaplin, Cary Grant, Elizabeth Taylor e Michael Caine, sono solo alcuni degli attori che non resistono al marchio della doppia RR. Cede al fascino dell'auto inglese anche il re del rock and roll Elvis Presley che si accaparra una Silver Cloud II del 1960. Si 'adeguano' anche Keith Moon degli Who, Brian Jones dei Rolling Stones e tre dei quattro Beatles: Paul McCartney, George Harrison e John Lennon, che nella sua Phantom V fa installare un frigorifero, un televisore portatile, un armadietto da cocktail, e un piccolo scrittoio. Dopo due anni Lennon si stufa del colore nero, porta la sua auto in carrozzeria e la fa 'vestire' di colori psichedelici. Non rinuncia all'auto regale nemmeno il re della boxe e filantropo Muhammed Ali che si regala una Phantom. (AGI)

Ultima modifica il Lunedì, 14 Marzo 2016 18:11
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…