Stampa questa pagina
Pescara, 15 orti urbani comunali della città.

la scorsa settimana a Montesilvano sono state consegnate le chiavi di 30 orti urbani comunali dal consigliere Carlandrea Falcone, oggi presentato anche a Pescara il Bando di 15 ecco come partecipare.

 

Sono pronti i primi orti urbani comunali anche della città di Pescara, si trovano in via Santina Campana, dove sono stati ricavati 15 appezzamenti recintanti della superficie di 60 mq, che dovranno essere affidati ad altrettanti aspiranti ortolani, grazie all’avviso pubblico messo online da ieri.

Stamane la presentazione di un’opportunità per cui si potrà fare richiesta fino al 24 aprile prossimo, in modo da poter procedere subito dopo alla consegna degli appezzamenti. Presenti il sindaco Marco Alessandrini, il vicesindaco Antonio Blasioli, la consigliera Maria Ida D’Antonio, il consigliere Emilio Longhi, il responsabile del servizio Verde Mario Caudullo. Gli orti realizzano uno dei progetti partecipativi contenuti nelle linee di mandato a cui hanno lavorato anche i consiglieri Fabrizio Perfetto come Commissione Ambiente e Piero Giampietro.

“Per avere un orto bisogna essere prima di tutto residenti a Pescara – chiarisce il responsabile del servizio Verde Pubblico Mario Caudullo - non imprenditori agricoli, né avere proprietà di terreni coltivabili vicino alle abitazioni, occuparsene con la famiglia e non aver commesso reati contro l’ambiente. Il nostro Regolamento prevede anche degli orti da attrezzare, che sono diversi da quelli individuati e recintati della tipologia di via Santina Campana, i nostri uffici faranno presto anche una ricognizione di aree verdi comunali vocate, su cui i cittadini potranno realizzare loro stessi degli orti. Questo è proprio il regolamento a consentirlo, perché nasce da un’analisi che ha messo in evidenza sia le tipologie di orti possibili in città, che un profilo tipo di potenziali ortolano. In base a questi parametri saranno scelti gli assegnatari che avranno la gestione per 4 anni. Ogni orto ha un recinto e l’acqua, gli attrezzi non sono in dotazione. Vanno infine rispettate tutte le regole su come mantenere l’orto, che può essere revocato se non contribuisce al decoro cittadino o se viene abbandonato o tenuto incolto”.

Ultima modifica il Giovedì, 05 Aprile 2018 17:01
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…